Nekroholocaust – In Memories Of Fire

0
431

“In Memories Of Fire” è la prima e unica testimonianza di questo combo statunitense, nato nel lontano 1987 e scioltosi in pratica due anni più tardi, e raccoglie materiale registrato dal vivo nell’arco del biennio 1988 – 1989. La qualità del suono, che si mantiene comunque rozzo e graffiante, fortunatamente non scivola mai nell’inascoltabile e questo consente di apprezzare al meglio le dieci tracce di puro ed incontaminato black death metal contenute in questo prezioso e nero scrigno di ferocia e furore infernale, che rappresenta una ghiotta occasione per i collezionisti e per gli amanti del genere di recuperare una testimonianza della scena underground a stelle e strisce, da alcuni anni fucina di realtà indubbiamente interessanti nei vari sottogeneri del black. In questo disco si susseguono dieci assalti senza respiro e senza tregua, nel nome della distruzione della razza umana e del male assoluto. Questo album è veramente l’espressione crudele e nichilista della morte totale in musica, una delle espressioni di black/death old school più credibili e spaventose che mi sia capitato di sentire da diverso tempo a questa parte. Una furia che incenerisce e avanza come un esercito invincibile, tra le macerie delle città polverose, senza alcuna pietà e senza fare prigionieri: insomma la colonna sonora perfetta dell’olocausto prossimo venturo. Ovviamente con tutti i limiti del caso, legati al genere proposto, di cui vengono qui rispettate scrupolosamente tutte le regole non scritte: premendo il tasto play ascolterete solo ed esclusivamente true black and blasphemic death metal!