Ragnarok – Arising Realm

0
22

“Arising Realm” è senza ombra di dubbio uno dei dischi più influenti (e sicuramente più sottovalutati) nell’ambito della scena black metal sinfonica della seconda metà degli anni novanta. I Ragnarok a quel tempo potevano infatti essere a ragione considerati appartenenti a quel filone, influenzati com’erano da gruppi quali Obtained Enslavement e soprattutto Dimmu Borgir (non a caso le tastiere in questo album sono suonate da Shagrath). Le strutture dei brani mantengono tuttavia una loro fisionomia personale, caratterizzata da chitarre taglienti sempre in primo piano, da passaggi furiosi in blast beats e dalla voce spettrale di Thyme. Tutte qualità che la band ha successivamente perduto nel corso degli anni abbracciando uno stile meno atmosferico e decisamente più violento e brutale, attraverso prove non riuscitissime come “Diabolical Age” e “In Nomine Satanas”, per approdare nuovamente a buoni livelli compositivi con l’ultimo “Blackdoor Miracle”. Oggi che il black metal sinfonico ha pagato il suo prezzo alla notorietà commerciale raggiunta qualche anno fa con l’ostracismo dei metallari “true” dell’ultima ora, mi sembra doveroso recuperare quelle opere che fecero la storia del genere. “Arising Realm” rientra certamente in questa categoria: un disco immediato e feroce ma carico allo stesso tempo di un feeling cupo e sulfureo, ottimamente suonato senza essere accompagnato da quelle produzioni pompatissime che si associano solitamente ai lavori sinfonici (o pseudo tali), costantemente ispirato e senza una caduta di tono per l’intera sua durata. Brani lineari e densi di pathos, forgiati tra le fiamme dell’inferno e misteriosamente soffusi come il paesaggio raffigurato sulla cover, in perfetto equilibrio tra momenti più evocativi e sferzate di gelido black metal nordico. Un lavoro da riscoprire senza pregiudizi da parte di un combo che ha saputo rinnovarsi pur restando fedele alle proprie origini.

REVIEW OVERVIEW
Voto
75 %
SHARE
Previous articleSelva – Life Habitual
Next articleMalphas – Occult Propaganda

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here