Funeral Chant – Funeral Chant

0
421

Ed eccoci a commentare questo breve disco d’esordio, autointitolato, degli statunitensi Funeral Chant, band formata per i quattro quinti da ex membri degli ormai defunti Dead Man, gruppo death metal con alle spalle due lavori distruttivi rispondenti ai nomi di “The Way Of The Blade” e “The All Too Well Known”. Le coordinate stilistiche di questo nuovo progetto non sono poi così distanti rispetto al recente passato, dal momento che si tratta pur sempre di black/death metal estremamente feroce, aggressivo, caotico e primitivo, con una componente black/thrash abbastanza spiccata, tanto che i nostri posso essere accostati, oltre che ai vari Mayhem, Deicide e Celtic Frost, anche ai primi Slayer, Sodom, Destruction e ai nostrani Mortuary Drape, dai quali riprendono non solo il moniker (“Funeral Chant” è il titolo di una canzone presente nel classico “All The Witches Dance”) ma anche qualche suggestione relativa al logo (e questi insistiti rimandi non possono certamente essere casuali). I Funeral Chant imbastiscono il loro rituale blasfemo dando libero sfogo alle loro pulsioni più violente, creando un vortice frenetico e brulicante di odio indiscriminato che tuttavia non si traduce mai nella cacofonia pura e fine a sé stessa, restando al contrario saldamente aggrappato a strutture solide e ad una forma-canzone ben definita, granitica e rocciosa, chiaramente figlia del death old school più nero e bastardo: un bel calderone di malvagità quindi, assolutamente non inedito ma suonato come il signore delle tenebre comanda. La registrazione low-fi, ma non grezzissima, rende il sound decisamente polveroso e catacombale, il che avvicina ulteriormente la proposta dei nostri a certo metal of death funesto ed animato da intenti omicidi, nella cui sfera di influenza del resto gravitano tutti i lavori distribuiti dalla portoghese Caverna Abismal Records, etichetta che si sta sempre più specializzando in questo settore. Sotto il sole della California (da lì arrivano infatti i Funeral Chant) c’è del marcio: siete pronti a farvi sanguinare le orecchie?

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here