Wiking1940 – Destruction Of Dresden

0
600

Mini cd di debutto, se si esclude il demo “Kopfjagd” pubblicato questo stesso anno, per gli italiani Wiking1940, duo composto da ex membri dei Via Dolorosa, qui con gli pseudonimi di Lord H, alle chitarre addizionali, e Nameless, che si occupa invece di chitarra, basso, voce, drum machine e liriche ed è dunque la vera mente del progetto. Quel che ci propongono i nostri in questo “Destruction Of Dresden” è una mezzoretta scarsa di violentissimo war black metal con un concept a sfondo NS, che si concretizza in nove canzoni brevi ed affilate, cariche di odio e spirito battagliero. La musica è decisamente fedele ai dettami più classici e noti del genere d’elezione ed i maggiori riferimenti compositivi restano, come facilmente prevedibile, gruppi come Endstille, Niden Div 187, Zyklon B e Marduk ma il sound è davvero molto nervoso e graffiante, a tratti ai limiti del grind, e questo mi ha fatto tornare alla mente la follia guerrafondaia e iconoclasta dei primi Impaled Nazarene. Negli intermezzi rumoristici e nel suono gelido e ferale della drum machine, programmata quasi esclusivamente su velocità sostenute, si percepisce anche un tocco industrial alla Diabolicum. Ma, paragoni più o meno azzeccati a parte (che, si sa, piacciono sempre molto a chi scrive di musica), ciò che impressiona all’ascolto è soprattutto l’incredibile furia distruttiva sprigionata da ogni singola nota. E non potrebbe essere diversamente in un prodotto underground di questo tipo, che convince proprio perché intransigente e legato a doppio filo ad un discorso stilistico e concettuale che ormai può vantare un lunga e consolidata tradizione. Non c’è molto altro da aggiungere perché gli amanti di queste sonorità già sapranno cosa aspettarsi: premete allora il tasto play e lasciate che questa letale e corrosiva bomba a mano vi esploda nelle orecchie!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here