Disembowel – Plagues And Ancient Rites

0
686

Sud America. Da sempre patria di metal bands in gran numero, ci regala quest’anno un nuovo putrido act. Vengono dal Cile i Disembowel e sono qui alla prima uscita “completa” su LP via Iron Bonehead. Death Metal della prima ora, suonato direttamente e senza tanti fronzoli ma che fa della semplicità il suo punto di forza. Il prodotto risulta infatti molto piacevole all’ascolto e nonostante alla lunga possa risultare un poco ripetitivo e non presentare nulla di nuovo per l’orecchio più esperto, siamo di fronte a un ottimo lavoro che farà la gioia di molti appassionati. Dopo l’intro di rito si parte con “Lord Of Shadows”, pezzo più lungo dell’album, perfetto per iniziare con i suoi mid-tempos e i riff di chitarra semplici ma efficaci. La seconda traccia è più sostenuta e presenta qualche spunto black. L’album continua poi su questa falsariga alternando cioè death sporco e malsano con accelerate dal sapore black; tutto scorre tranquillo fino alla canzone numero sei che prende il titolo dell’album. “Plagues Of The Ancient Rites” riassume in quattro minuti tutto il debut dei Disembowel con riff che non lasciano scampo all’ascoltatore, una batteria sempre presente, assoli di slayeriana memoria e una voce perfetta: il cantato è malato al punto giusto, sporco, monocorde ma trascinante, perfetto per la musica proposta. Le ultime tre tracce scorrono via in tranquillità non modificando più di tanto la proposta ma non abbassandone neanche il livello. Complimenti quindi ai Disembowel per aver realizzato questo onesto LP. Si, onestà è il termine giusto quando una band decide di suonare “tributando” i gruppi del passato ma risultando al contempo coinvolgente come i cileni. Promossi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here