Horna / Musta Surma – Vihan Vuodet

0
168

Per la sua prima uscita la neonata Grievantee (se non erro, di proprietà degli stessi Horna) sceglie di ristampare questo piccolo gioiello di black metal finlandese. E per chi, come me, non ha modo di ascoltare vinili, questa uscita arriva come la manna da cielo. Rispetto all’originale del ’99, poi, qui troviamo anche le ristampe del demo del ’95 degli Horna e del demo del ’97 dei Musta Surma. Per quanto riguarda il gruppo di Shatraug, ormai unico membro originario rimasto, troviamo in apertura una song già inclusa in “Sudentaival”, pezzo dall’attacco diretto e trascinante, cosi come il successivo “Uhrivalkea”, in cui, però, non mi hanno convinto alcune vocals. Per quanto riguarda il demo, ci troviamo di fronte ad un gruppo assestato per lo più su mid tempos, con voci strazianti ma non sempre riuscitissime. Credo che il pezzo migliore sia il conclusivo”Varjoissa”, che ci mostra il lato più violento del gruppo. Certo,sono evidenti le influenze norvegesi, ma stiamo parlando di un prodotto del ’95, per cui… A mio avviso il meglio ce lo riservano i Musta Surma, duo composto da Strigoi Mort e Thyrgrmmr. Il gruppo propone un raw black metal dalle forti influenze burzumiane e gorgorothiane ma non manca qualche riferimento agli Horna stessi. In “Pedon Uneen” c’è pure spazio per un rimando a “Freezing Moon” nell’arpeggio iniziale. Ma il capolavoro di questo gruppo è costituito da “Usvan Lapset”, pezzo in cui tutte le influenze si fondono perfettamente per generare un inno oscuro e malvagio alla nebbia (il titolo significa infatti “figli della nebbia”). Peccato solo non sia disponibile molto altro materiale di questo fenomenale duo. Per una volta una ristampa davvero fondamentale! Fate vostro questo cd senza esitazione…

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here