Znafelriff – Ruin

0
197

Znafelriff è un misconosciuto progetto tedesco che si presenta al pubblico con questo breve lavoro in formato digitale: poco più di venti minuti di crudo e grezzo black metal, sporcato da un’attitudine punkeggiante, in uno stile che la band descrive con l’improbabile definizione di “Anthracite Metal” (!). Il sound sporco e ruvido rimanda ai primordi del genere e questa intenzione regressiva del gruppo potrebbe anche essere apprezzata, insieme al cantato del singer Berbeth, dotato di un’ugola di carta vetrata, capace di prodursi in urla davvero bestiali. Sono queste però le uniche note positive di un lavoro che dal punto di vista compositivo ha veramente poco da dire, costruito com’è su linee chitarristiche e strutture ritmiche semplici, prevedibili e poco espressive, ai limiti della banalità. L’approccio naif qui diventa pura ed a tratti insostenibile ingenuità, a livello sia esecutivo che di songwriting: e basti ascoltare l’insignificante intermezzo strumentale “Abgrund” per rendersene conto. Non vi è molto altro da aggiungere: se siete completisti maniaci dell’underground, recuperate e date pure un ascolto a questa breve opera; in caso contrario potrete farne tranquillamente a meno.