Kristallnacht – Of Elitism And War

0
18

Questa ristampa non è altro che la raccolta di due uscite di quei Funeral che nel 1995 cambiarono monicker in Kristallnacht. Queste uscite rispondono al nome di “Gathered Under The Banner Of Concilium” e “Of Elitism And War”. Il primo è uno split fra i gruppi francesi Kristallnacht, Blessed in Sin e Seigneur Voland mentre l’altro è il secondo full dei Kristallnacht, uscito nel 2001. A sua volta quest’ultimo contiene tracce dell’ep “Warspirit” del 1999, all’epoca stampato in sole 500 copie numerate, e una cover degli Absurd. La musica che ci viene proposta è accostabile ad un black metal minimale molto vicino alla scena NSBM. La produzione è approssimativa, soprattutto nella prima parte del lavoro. Di ottima caratura sono le atmosfere che si sviluppano col susseguirsi delle note. Le songs contenute possono essere considerate una raccolta molto generale, ci sono alcune tracce registrate in studio ed altre live. Questo rende l’uscita molto particolare e da intendersi come summa del materiale prodotto dai tre gruppi francesi che, in effetti, sono composti quasi dagli stessi membri. I temi trattati sono inerenti alla guerra intesa in un’ottica europea mentre i riferimenti a tematiche NS sono più indiretti, anche se evidenti (“We take the place of your god/Crush the idols of present (decadent) world/The truth dwells to our bood to give new face to our once mighty & proud Europe/Soldiers of triumphant sun…”). L’intero lavoro presenta un pathos lirico e compositivo che non è disgiunto dal concept di fondo. L’incedere monocorde della batteria accompagna una venatura di malinconia trascendente che non esita a trasformarsi in fiero e orgoglioso incedere marziale. Se riuscite a procurarvi il disco in questione non esitate a dargli un ascolto, potrebbe rivelarsi una piacevole sorpresa. Il voto tiene conto dell’utilità di una simile raccolta, vista la difficoltà immane nel reperire vecchio materiale dei Kristallnacht e vuole premiare un gruppo che, con pochi mezzi a disposizione, è riuscito a partorire un prodotto interessante e appetitoso per i sostenitori della scena underground.

REVIEW OVERVIEW
Voto
75 %
SHARE
Previous articleInfernal Angels – Pestilentia
Next articleNatassievila – Iter Lethalis

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here