Grimbane – Let The Empires Fall

0
250

Album d’esordio per i Grimbane, band di recente formazione proveniente dal Canada, che vede tra le sue fila la partecipazione di membri di alcune tra le realtà underground più note e longeve di quel paese, quali Proclamation e gli storici Blasphemy. Da questi ultimi i nostri hanno preso l’approccio selvaggio e iconoclasta, oltre ad un songwriting sulfureo e malefico, in bilico tra death e black metal e debitore di quel sound nichilista e selvaggio che, a cavallo tra anni ottanta e novanta, gettò le basi del black metal così come lo conosciamo oggi. Di acqua sotto i ponti però ne è passata molta e l’intento dei Grimbane non è certo quello di fare del semplice revival. Nessuna operazione nostalgia quindi: le influenze provenienti dai vari Sarcofago, Beherit, Volcano, Von e primi Sepultura, oltre che dai già citati Blasphemy, vengono rilette alla luce di una rinnovata sensibilità e attraverso la lente dei successivi sviluppi che il genere ebbe in area scandinava. Così, accanto a passaggi in mid tempo massicci e rocciosi ed a riff thrashy oscuri e primordiali, non è raro ascoltare fulminee sfuriate gelide e sferzanti, di matrice prettamente nordica. Proprio questa varietà, pur nella monoliticità di fondo dei pezzi che in sostanza si muovono costantemente sulle medesime coordinate stilistiche, costituisce la cifra essenziale della proposta dei Grimbane. Non c’è “evoluzione” né la voglia di sperimentare ad ogni costo, anzi alcuni brani sembrano riportare indietro nel tempo, a quel pastone cacofonico violentissimo dal quale nacquero e si svilupparono quasi parallelamente death e black metal. Ma i Grimbane non si fossilizzano e piazzano sempre lo spunto interessante, il riff catchy, perfino qualche (raro) passaggio rallentato, sinistramente atmosferico e morboso, in un equilibrio dinamico supportato da ottime vocals gutturali e da una registrazione fangosa e polverosa come si conviene. I Grimbane sembrano aver trovato la formula vincente grazie a questo lavoro che traccia un filo rosso tra le devastazione totale dei Revenge e la glaciale furia dei primi Immortal. Vedremo cosa ci riserveranno in futuro.