Kriegsverb – Mors Tua Vita Mea

0
84

Demo d’esordio per questa band bolognese di recentissima formazione; come da aspettativa i nostri ci propongono un war black metal aggressivo e dirompente, sulla scia delle altre band nostrane e non che ultimamente si sono accodate a questo filone, come Sturmkaiser e Frangar per citarne un paio. La musica dei Kriegsverb, che parte dopo un’intro a tema, è articolata su ritmiche sostenute, su riff glaciali e taglienti, e su un piglio decisamente belligerante. Un album come “Panzer Division Marduk” può essere tranquillamente considerato la matrice di massima ispirazione per questa band, che per ora possiede un sound decisamente grezzo e amatoriale, caotico al punto giusto; apprezzabile nel suo complesso, insomma. Sotto le macerie di questa produzione non certo cristallina spuntano comunque idee interessanti, grazie anche ad una varietà compositiva che, nonostante riesca ad apparire senza troppi compromessi, fa scorrere il demo senza particolari intoppi. I margini di miglioramento per questi Kriegsverb sono ancora molti: le vocals, ad esempio, che vomitano i testi rigorosamente in italiano, appaiono ancora acerbe e affinabili. Per quanto riguarda il lato strumentale, già troviamo in questo “Mors Tua Vita Mea” le basi fondamentali per il genere proposto; genere che per sua natura può essere portato ad una precisione chirurgica che attualmente la band ancora non raggiunge pienamente. Resta una discreta prova questo demo, consigliato agli estimatori della trasposizione della guerra in musica. I Kriegsverb vincono la loro battaglia personale con “Mors Tua Vita Mea”, la guerra è ancora lunga, per fortuna, e ci possiamo godere questi quattro brani in attesa dell’annunciato full d’esordio, in cui le piccole imperfezioni oggi presenti dovranno essere eliminate.