Permixtio – Demo II

0
74

Permixtio (termine latino traducibile come “caos”, “confusione”) é una one man band proveniente da Belluno, dietro la quale si cela Umbra, già membro di promettenti realtà underground come Strix e Blasphemous Noise Torment. Il nostro definisce la musica di questo progetto “pure coldness and grim black devotion” e si tratta di una descrizione fedele del genere di musica proposto, che possiamo riscontrare anche in questo “Demo II”, ristampa in formato mc ed in 70 copie per la sempre attiva Imperialismo Pagano Produzioni del secondo demo della band, originariamente autoprodotto in edizione limitata a sole 30 copie. Due pezzi (il secondo completamente strumentale) per circa un quarto d’ora di old school black metal incontaminato, suonato in modo rozzo e istintivo, che riporta la mente ai fasti norvegesi della prima metà degli anni novanta. I punti di riferimento compositivi sono quelli consueti: vecchi Darkthrone e Gorgoroth innanzitutto, ma con una vena melodica che trova modo di esprimersi in trame chitarristiche sinistre e colme di malinconia, che smorzano ed equilibrano la furia distruttiva dei passaggi più veloci ed annichilenti. L’alternanza tra sferzate violente e momenti più ragionati caratterizza tutto il lavoro e si fa più evidente nel secondo episodio, che si potrebbe definire quasi ai limiti del depressive, infarcito com’é di arpeggi ossessivi ed ipnotici. Un buon demo che lascia intravedere ulteriori margini di miglioramento: in questo disco convivono la freddezza distaccata dei Wolfthorn, l’efficace semplicità del riffing dei Nargaroth più strafottenti e la cupa mestizia di certo black metal finlandese. Nulla di innovativo, soltanto sporca e marcia musica nera suonata con attitudine e capacità. Quanto basta per accontentare i maniaci di questo genere di sonorità.