A seguito della buone impressione che ci ha fatto la recente uscita di Superior Rage (“Through Infinity”), abbiamo deciso di sentire la mente che si cela dietro al progetto.

Prima di tutto, presenta il progetto Superior Rage ai nostri lettori.

Salve a voi. Superior Rage è la singola figura che dà nome al progetto musicale e che lo tiene in vita. Scrivo personalmente tutta la musica ed in studio come dal vivo mi avvalgo della collaborazione di musicisti fidati. In particolare Pagan Fury e Hyemens Kaiser Tszar.

Io ho sentito solo “Through Infinity”, com’era il vostro primo demo rispetto al suo successore?

Il primo demo Superior Rage è sicuramente più raw black metal rispetto al suo successore, in realtà i brani che trovi in “Through Infinity” a parte gli ultimi due (scritti nel 2010) sono stati scritti prima dei quattro brani (escludendo intro ed intermezzo) del primo demo. Quest’ultimo infatti è stato scritto sul finire del 2008 in un breve lasso di tempo forte di ispirazioni molto chiare e precise. Credo che in entrambi i demo si respiri la stessa atmosfera scura.

I Limbonic Art sono sicuramente uno dei gruppi che vi ha maggiormente influenzati. Quali strumenti avete utilizzato per rendere il suono violento e allo stesso tempo disumano?

I Limbonic Art non mi hanno influenzato. Ho ascoltato qualcosa di loro in passato, ma non sono uno dei gruppi che ha influito sulla nascita di Superior Rage. Il suono di Superior Rage prende forza principalmente dalle parti vocali e dal drumming furioso, l’uso del synth è fondamentale per “colorare” il suono e creare le melodie e le atmosfere che sono una parte importantissima del sound, mentre le chitarre spesso definiscono l’anima del brano, contribuendo anche a donargli maggiore cattiveria. Mi piace il termine che hai usato, “disumano”. La maggior parte delle persone sostiene che la musica di Superior Rage sia molto violenta e dura, io invece la trovo rilassante…

Quali sono le band alle quali siete debitori a livello compositivo?

Per quanto riguarda la composizione dei brani non traggo ispirazione da alcuna band in particolare, ma preferisco concentrarmi sulla musica e sulle ispirazioni e le sensazioni del momento. Ci sono però delle band che hanno contribuito alla nascita della creatura Superior Rage e potrei farti quattro nomi al volo: Bathory, Von, Dark Funeral e Nargaroth.

A livello concettuale qual’è il tema portante della proposta?

Voglio che ognuno veda ciò che vuole all?interno dei miei brani e dei testi. I titoli sono delle “tracce” vagamente indicative nelle quali ognuno può scegliere di dargli un contenuto. Come se tracciassi delle linee sulla tela e lasciassi a “te” il compito di portare a termine il quadro come più ti aggrada e ti senti di procedere.

Ho visto che c’è una nuova uscita in casa Superior Rage. Di cosa tratta “Live session”?

Dici bene. “Live Session” è come da titolo una “Live Session” nella quale abbiamo “celebrato” i pezzi più incazzati e furiosi dei primi due demo, incidendoli in presa diretta. Registrata ai Mauser Studio nel Gennaio 2011, è un concentrato di emozioni e sono molto contento di come è riuscito il lavoro finale. Invito i vostri lettori ad ascoltare alcuni brani che abbiamo caricato su You Tube.

Cosa rappresenta il personaggio raffigurato sull’artwork dei tuoi lavori?

La figura di Superior Rage e quindi anche la sua musica ed il suo immaginario.

Progetti per il futuro?

Attualmente sto promuovendo “Through Infinity” e sono abbastanza soddisfatto dei riscontri che ha avuto, per la maggior parte positivi soprattutto sulle riviste. Sono in lavorazione i nuovi brani e non vedo l’ora di poterli pubblicare! Non escludo ulteriori sorprese. Lo spirito di Superior Rage è rimasto invariato, ma tecnicamente i brani sono più elaborati ed il livello tecnico è salito, lasciando spazio ad incursioni che potrebbero essere viste come “insospettabili”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here