Lugubre Cenacle – Désillusion

0
100

“Désillusion” rappresenta l’esordio sulla lunga distanza per il progetto Lugubre Cenacle, dietro al quale si nasconde il mastermind Wulfrost. La misconosciuta ma piuttosto attiva Foedus Aeternus va a scovare nell’underground lussemburghese questa realtà, che era partita come depressive black metal band per poi approdare a sonorità sperimentali di difficile collocazione e definizione. La musica proposta nelle sei lunghe tracce che compongono questo album spazia infatti tra vari generi e contaminazioni, finendo per assumere un andamento schizofrenico che le impedisce di acquisire e mantenere una propria precisa identità. In una sarabanda dal sapore progressive si susseguono cambi di tempo e di atmosfera tanto numerosi quanto repentini, che con il passare dei minuti diventano pressochè sistematici e dunque addirittura prevedibili. Si passa senza alcuna soluzione di continuità da arpeggi malinconici che richiamano i primi Shining (forse retaggio del passato della band) a momenti ambient quasi rilassati e dal flavour “cosmico”; da esplosioni chitarristiche sincopate a passaggi in puro avantgarde alla Arcturus; da brevi intrusioni tastieristiche ed elettroniche a flebili note di pianoforte; da passaggi “dark” avvolgenti, sulla scia dei primi Moonspell, a scariche di violenza folle ed incontrollata. Il tutto è eseguito con buona perizia ed il disco gode di una produzione assolutamente professionale, dai suoni nitidi e potenti. Il problema è che un lavoro così concepito e suonato finisce con l’essere inevitabilmente null’altro che un prolungato esercizio di stile fine a sè stesso; un’orgia di influenze diversissime che potrà esaltare soltanto gli amanti del tecnicismo più puro. La sufficienza nella valutazione numerica è data unicamente dal fatto che “Désillusion” è inattaccabile dal punto di vista compositivo ed esecutivo ed è formalmente ineccepibile: sfido però chiunque al termine dell’ascolto a ricordarsi anche solo di un riff o di uno stralcio emozionante. Una bella confezione dal contenuto fuggevole.