Rotten Funeral – S.B.M.P.

0
27

Nuovo demo completamente autoprodotto – il quarto – per gli statunitensi Rotten Funeral, band attiva dal 1999 e profondamente radicata nell’universo underground più marcio e putrescente. Questa release è una scheggia impazzita di black metal old school, imbastardito da certo death/grind vecchia scuola, a creare una miscela potenzialmente letale. Tra i principali riferimenti compositivi si potrebbero citare i connazionali Sarcophagus, Krieg e primi Judas Iscariot. I pezzi scorrono veloci e non fanno prigionieri, giocati come sono su trame chitarristiche assassine e su suoni sporchi e ruvidi. Sotto questo aspetto la canzone più rappresentativa è forse la brevissima “Perverts Ov Old”: meno di due minuti di violenza primitiva, un vero pugno nello stomaco. I nostri non puntano però tutto esclusivamente sull’impatto e sull’attitudine ed anzi dimostrano di essere degli abili musicisti, in grado di inanellare con naturalezza cambi di tempo e di riff, pur senza rinunciare ad un approccio di fondo furioso e brutale. Questo “S.B.M.P.”, acronimo che sta per “Satanic Black Metal Promo”, è un prodotto tutto sommato interessante, senza particolari picchi ma anche senza cadute di tono, che fa ben sperare in vista del full length di debutto del combo americano, che dovrebbe intitolarsi “Martyrs Of Terrorism”.