Satanic Warmaster – Opferblut

0
677

Seconda fatica sulla lunga distanza per i finlandesi Satanic Warmaster, che, dopo il precedente “Strenght And Honour”, sfornano questo capolavoro che risponde al nome di “Opferblut”. Quest’opera è un’autentica perla nera di classica matrice finnica, dalle sonorità meste e angoscianti, capaci di rapire la mente dell’ascoltatore per tutta la sua durata. Intense melodie cariche di rabbia caratterizzano i sette pezzi in questione, costruiti su un guitar riffing cupo e nostalgico, sostenuto da una produzione ruvida e grezza al punto giusto. Eccellente la prestazione vocale del singer Werwolf il cui screaming tagliente, feroce e disperato apporta un contributo essenziale alla buona riuscita di questa release. Impossibile restare indifferenti di fronte alla struggente “A Raven’s Song”, traccia interamente strumentale, certamente una delle più suggestive e ammalianti, anche se ad ogni modo citare un pezzo piuttosto che un altro è un arduo tentativo. Infatti ogni singolo brano trasuda pura e semplice malinconia mista a un senso di forzata rassegnazione che trova libero sfogo attraverso le note racchiuse in questo scrigno di sofferenze. Il livello qualitativo di questo lavoro si maniene costantemente elevato dalla prima all’ultima song; mai si assiste ad un calo di tensione ma al contrario l’album è un continuo crescendo di emozioni che è impossibile tradurre attraverso le parole. Ascolto obbligato per tutti gli appassionati del black metal più riflessivo e “melodico”; quaranta minuti di agonia che non lasciano scampo.