Editoriale

Questo 2018 ha rappresentato per noi una fase di passaggio, fondamentale per effettuare definitivamente l’aggiornamento dal vecchio al nuovo portale, attraverso il ripristino degli articolo più datati e non solo.

Allo stesso tempo ci sono stati aggiornamenti ponderati e di qualità, che hanno affiancato una riorganizzazione della vecchia struttura in un portale all’avanguardia per forma e contenuti. Una forma scarna, è vero, ma professionale e con contenuti senza compromessi, in grado di far luce sulla scena musicale in penombra; sulla musica più evocativa e affascinante mai esistita.

Ringraziamo la schiera di lettori, fortunatamente sempre più nutrita, che ogni giorno continua ad accordarci interesse. Senza di voi non avremmo superato gli ostacoli che sono sorti in tutti questi anni di attività. Ad oggi rappresentiamo la più longeva e ricca webzine italiana di dischi estremi, voci fuori dal coro ed esibizioni live memorabili. La crescente e attenta visita di molti amanti del Black Metal, infatti, ci ha spinti a perseverare in un progetto di nicchia, per pochi eletti cultori del Nero Verbo.

Il prossimo anno sarà ricco di novità e ambizioso come al solito, nella speranza di trovare nuovi collaboratori che possano contribuire ad una ulteriore crescita del portale e che la scena Black Metal riesca a partorire più di un disco degno di nota e, perché no, qualche capolavoro.

In questi tempi oscuri, dove ululano incessanti i venti della desolazione, rimaniamo un baluardo affidabile nelle lande desolate del Metallo Underground.

DISCLAIMER

BMIK e lo staff non supportano alcuna ideologia o movimento politico né alcun credo religioso o di qualsiasi altra natura. Il sito si occupa esclusivamente di musica. Le opinioni espresse nelle interviste appartengono esclusivamente all’intervistato e non rispecchiano il punto di vista dello staff.

lo staff