Onslaught Kommand – Onslaught Kommand

0
224

Questa breve demo d’esordio degli Onslaught Kommand rappresenta un po’ la classica uscita targata Godz Ov War Productions. Poco meno di quindici minuti di violenta aggressione sonora proposta con un’attitudine selvaggia e assolutamente underground, anche e soprattutto per quanto riguarda la registrazione. La band arriva dal Cile (ultimamente stiamo esplorando in lungo e in largo la scena estrema di questo paese, decisamente ricca e interessante, benché non abbia fino ad oggi espresso realtà in grado di emergere con prepotenza anche al di fuori dei confini nazionali) e si è formata pochissimo tempo fa, venendo subito notata dall’etichetta polacca, specializzata in questo genere di nefandezze sonore, che ha deciso di pubblicare questo lavoro in formato tape, tanto per ribadirne ancora una volta la natura underground. I nostri amici ci scartavetrano i padiglioni auricolari con una mistura feroce di death metal, black metal e grind, che si sostanzia in pezzi molto brevi ed affilati come lama di rasoio, con chitarroni pastosi bene in evidenza e chiarissimi riferimenti al metal estremo di matrice sudamericana, il tutto condito da perversioni e blasfemie variamente assortite.

Niente di nuovo tra le umide catacombe cilene quindi, anche se gli Onslaught Kommand riescono a comporre brani efficaci e senza fronzoli, chiamando in causa più o meno consapevolmente varie realtà come Nunslaughter, Bestial Mockery, Mortician, Beherit e Pungent Stench, mescolando bene tutte queste influenze mefitiche e aggiungendo anche una spolverata di goregrind d’annata che rende il risultato finale decisamente cazzuto. Da segnalare l’alto tasso di groove dei pezzi, che alternano sfuriate al fulmicotone a questi momenti più pesanti e cimiteriali, ben veicolati dal discreto lavoro di Cvnthvnt dietro le pelli e soprattutto dalle grasse pulsazioni del basso di SplatterHate; così come il vocione di Sex Militia, una sorta di growl sospirato e catacombale che nel contesto non guasta affatto.

Una demo esplicita, cotta e mangiata, che mantiene quello che promette e che senz’altro soddisferà la sete di sangue che nutrono i maniaci di questo sound così sulfureo e selvaggio, che non richiede una tecnica eccelsa ma riesce in questo caso a raggiungere l’obiettivo. Una demo che segna un debutto tutto sommato positivo, in attesa di vedere cosa combinerà la band nel prossimo futuro.

REVIEW OVERVIEW
Voto
67 %
Previous articleBlood Thirsty Demons – Esoteric
Next articleHail Conjurer – Earth Penetration
TRACKLIST <br> 1. Carbonized At The Lynching Tree; 2. Inside The Mutilator's Bunker; 3. Backyard Of Corpses; 4. Perverted Goat Kommand; 5. Becoming a Gut Pile; 6. Inferno Portal Aggressors <br> DURATA: 13 min. <br> ETICHETTA: Godz Ov War Productions <br> ANNO: 2022 onslaught-kommand-onslaught-kommand