Woodtemple – Voices Of Pagan Mountains

0
1351

I Woodtemple, one man band austriaca, capitanata da Aramath, che giunge al terzo album, vorrebbero essere i Graveland. Nobile intenzione, ma il gruppo di Rob Darken c’è già ed è più in forma che mai. Inoltre, escono pure sulla stessa etichetta dei polacchi. E per la band austriaca questo è un grosso peccato, perché il loro epic pagan black, fortemente debitore dei suddetti Graveland e, di conseguenza, dei Bathory, non è affatto male. I brani, come da tradizione per questo genere, sono costruiti attorno a pochi riff, arricchiti da cori ed alcune parti acustiche. Il problema, però, è che non tutti i pezzi sono convincenti, mancando di quel tocco di oscurità che, invece, necessiterebbe per far lievitare il livello delle composizioni, le quali spesso si perdono in sé stesse, prolungandosi senza che vi sia l’effettivo bisogno di farlo. Qualche buona idea, nei vari brani, la si trova, ma è troppo poco; per potersi distinguere dai sempre più numerosi gruppi che si dedicano a questo genere, è necessario ben altro. Tuttavia, sono sicuro che Aramath, col tempo, riuscirà a creare un proprio stile convincente e personale. Per ora, però, la sufficienza è risicata. Ed essendo il terzo album, non è proprio il massimo. Il prossimo lavoro, a mio avviso, sarà quello dell’affermazione o quello dell’affossamento e della condanna all’anonimato.

REVIEW OVERVIEW
Voto
60 %
Previous articleVerdunkeln – Einblick In Den Qualenfall
Next articleHeimdalls Wacht – Der Untergang Der Alten Welt
TRACKLIST <br> 1. Intro; 2. Voices Of Pagan Mountains; 3. Strains Of Eternal Sorrow; 4. Wintertevu - Aktiekrant; 5. Fire Of Our Swords; 6. Outro <br> DURATA: 48 min. <br> ETICHETTA: No Colours Records <br> ANNO: 2006woodtemple-voices-of-pagan-mountains