Nefertum – Revered Lames

0
624

I Nefertum sono una band di Potenza giunta al primo full length dopo un paio di demo. Le sonorità proposte sono soltanto parzialmente influenzate dal black metal, e possiamo etichettare “Revered Lames” come extreme gothic metal. Il genere di per sé non mi fa impazzire, soprattutto per l’uso (presente anche in questo caso) delle tastiere melodiche. I Nefertum comunque si fanno notare per le loro composizioni granitiche e ricche di particolari, anche se non sempre seguono un filo conduttore incisivo. I brani sono lunghi e molto vari, ma confusionari, nel senso che non hanno una tema portante che giustifichi il pezzo e la sua durata. L’aspetto migliore del disco è la voce, un growling potente e graffiante che, pur non essendo eccelso, si lascia ascoltare; ma complessivamente non sono riuscito a trovare aspetti particolarmente esaltanti. Chiariamo: il disco ha riff anche azzeccati, sintetizzatori e tastiere che sfociano anche in strumenti classici, blast beats, soli di chitarra, qualche accenno black, orchestrazioni… e così posso continuare. Si passa dalla violenza al momento quasi dolce. Il problema è che questo calderone creato contiene tanti ingredienti, è vero, ma che alla fine non hanno un buon sapore insieme. Prima di tutto consiglio alla band di decidere un aspetto predominante, perché in questo momento i Nefertum non sono né carne né pesce, come si dice. Inoltre le tastiere sembrano suonate un po’ a caso sul pezzo, senza un arrangiamento di gusto. Parlando ancora di questo full, la produzione è sufficiente, l’esecuzione buona, il materiale contenuto sicuramente sostanzioso, orribile invece la copertina, un altro esempio di scelta insensata, probabilmente l’effetto dovuto alla mancanza di un leader nella band… Le coordinate dell’album penso si siano capite, ovviamente non escludete a priori l’idea di dare una possibilità a questa uscita, ma personalmente la ritengo un insieme di idee non compattate da un costrutto preciso. Vedremo in futuro.

REVIEW OVERVIEW
Voto
55 %
Previous articleMalefic Mist – Lupi Nella Nebbia
Next articleNabaath – Back Of Beyond
TRACKLIST <br> 1. Revered Lames; 2. Slaves of Darkness; 3. Beneath the Ashes; 4. Crossdressphixya; 5. Blackhearted; 6. Rotting Idle’s Inquisition; 7. Hatedance; 8. Lustful Requiem <br> DURATA: 41 min. <br> ETICHETTA: Uk Division Records <br> ANNO: 2009nefertum-revered-lames