Sine Luce – L’Ombra Dell’Apparenza

0
436

Secondo demo-cd, rilasciato a brevissima distanza dal suo predecessore, per questa one-man band sarda. Sine Luce ci propone un black\doom mortifero ed asfissiante, che spesso avanza lento ed oppressivo nel dipingere melodie tristi e cupe. Si possono sentire alcune influenze provenienti dal depressive, sulla scia di band statunitensi quali Xasthur e Leviathan, unite ad una lieve ricerca melodica che ricorda lontanamente i primissimi Katatonia. La produzione è amatoriale ma apprezzabile, oscura; da migliorare soltanto la programmazione ed i campionamenti della drum machine che ritengo ancora un elemento non pienamente sufficiente. I brani ci regalano atmosfere tetre e striscianti, che oscillano tra il classico andamento black e divagazioni più lente e ricercate… qualche buona idea non manca, soprattutto negli episodi conclusivi. I testi sono in italiano ed il concept del disco tratta il viaggio introspettivo di un ipotetico viandante interiore, costretto ad errare per i meandri della coscienza umana, tra follia e ricordi. Per chi apprezza il depressive più opprimente e catacombale “L’ombra Dell’Apparenza” sarà una piacevole sorpresa, già in grado di incanalare il proprio sound verso la giusta strada fatta di perdizione e sconforto. Vanno migliorati alcuni aspetti marginali, in cui ancora si pecca con scelte un po’ ingenue, ma nel complesso ci sono tutte le basi per far crescere l’incisività di questa realtà nostrana. Vi invito dunque ad intraprendere questo viaggio, dove a regnare è la perenne assenza di luce…