Zerstorer – Declaration Of War

0
394

Gli australiani Zerstorer si presentano come esponenti di quel black metal dal sound belligerante che si accolla alcune importanti reminiscenze death-oriented. Colpisce subito il suono sulfureo del disco, che parte veloce e cattivo con “Metal Terror”, traccia compatta e molto ancorata al sound ottantiano. Già dal brano successivo iniziano a farsi spazio all’interno delle composizioni componenti più propriamente riconducibili al black, che donano un tocco epico alla composizione. Già dai primi minuti di musica, ci si accorge di come questo “Declaration Of War” sia molto legato ad un mood old-school (molto buona la produzione a tale riguardo), ovvero nessuna traccia di spunti particolarmente innovativi e rischiosi ma semplicemente una granitica e convincente esibizione di quanto già il genere estremo aveva fatto sentire nei primi anni novanta. Sicuramente gli Zerstorer non sono consigliabili a chi cerca un disco intransigente e cattivo fino all’osso, ma piuttosto agli amanti di sonorità death-thrash. Se i pezzi si mostrato abbastanza dinamici e aggressivi, le vocals si trascinano leggermente piatte e inespressive, e a mio avviso potrebbero essere migliorate. Complessivamente, concludendo, “Declaration Of War” è un buon disco, realizzato con cura e registrato ed eseguito con bravura. I due aspetti che penalizzano maggiormente l’uscita sono il suo sapore un po’ scontato e la mancanza di qualche inserto riempitivo che potesse dare un piglio più brillante all’album. Se cercate una band che sappia esprimere un death metal dalle sfumature melodiche di black, senza infamia e senza lode, allora questi Zerstorer possono fare da antipasto per qualche opera dotata di maggiore personalità. Promossi con qualche riserva.