Osirion – Reconquista

0
538

Gli Osirion, band francese con alle spalle un full datato 2005, tornano in scena con questo nuovo “Reconquista” dopo un paio di split di assestamento. La band propone un black\death dalla produzione molto potente, cantato in francese, che parte subito col piede sull’acceleratore. “Sixième Pilier” mostra un impatto duro e granitico, che si sviluppa in riff malvagi ed evocativi; nella musica targata Osirion c’è una buona alternanza dunque fra fraseggi dalla lieve melodia, riff granitici e sfuriate black. Come punto di riferimento potrei citare gli Emperor di “IX Equilibrium” privati di ogni traccia sinfonica per descrivere al meglio il loro stile. Nonostante alcuni passaggi che si scostano dalla linea musicale principale e alcune soluzioni di batteria chirurgiche, complessivamente l’atmosfera creata dai Nostri è particolarmente diabolica, con alcuni momenti che riprendono una leggera venatura grind. Dopo un inizio veloce e violento, “Djennah” evidenzia le discrete capacità degli Osirion su passaggi mid-tempo. “Sadomaniac” invece porta chiaramente il marchio degli Immortal più recenti, e già dall’attacco promette bene, con un incastro di batteria che sfocia nel main-riff particolarmente evocativo. Nella parte centrale del brano c’è ancora un prova delle potenzialità della band francese nei rallentamenti, con alcuni piccoli fraseggi thrash che si alternano al tappeto di chitarra, molto alla Dark Funeral questo, che conduce alla fine del brano. La title-track si caratterizza da un main-riff che si stampa subito in testa; a distanza di un brano segue “Credo”, questa parte con un inizio religious che mi aveva ricordato i Deathspell Omega, un’illusione…, per poi tornare sui soliti binari stilistici della band, alternando ancora una volta ritmi e soluzioni per un pezzo nella media. Poi c’è una cover dei Sodom, “Baptism Of Fire”; non posso che fare un plauso per la scelta, i thrasher teutonici in questione pestano duro e hanno gettato le basi per un certo modo di intendere anche il black. Gli Osirion hanno uno stile (e un sound) molto differente dai Sodom, e quindi il risultato è curioso ma comunque riuscito. Devo dire che questo “Reconquista” è davvero una sorpresa, e se non fosse per una produzione troppo brillante (parere personale) si poteva parlare di un piccolo capolavoro. I bei momenti di sana violenza e di odio, ad ogni modo, il disco ce li regala senza fare sconti. Insomma, come si evince anche dalle band che ho citato durante la recensione, i nostri propongono un black ferale, dalla produzione nitida e d’impatto. Questo disco è consigliato a tutti, senza dubbio alcuno.

REVIEW OVERVIEW
Voto
75 %
Previous articleDarkend – Damned Woman And A Carcass
Next articleIncriminated – Possessed In Billnäs-Live
TRACKLIST <br> 1. Abjuration (Sample Grégorien); 2. Sixième Pilier; 3. Fable christique; 4. Djennah; 5. Sadomaniac; 6. Reconquista; 7. Ode à Hecate; 8. Credo; 9. ... And Lucifer Fell; 10. Baptism Of Fire (Sodom Cover); 11. Timmur Lang, Lord of Asia (bonustrack) <br> DURATA: 51 min. <br> ETICHETTA: Eisiger Mond Productions <br> ANNO: 2008osirion-reconquista