Melencolia Estatica – Melencolia Estatica

0
1263

Seconda uscita per la Aeternitas Tenebrarum, giovane casa discografica nostrana che, dopo il folgorante debut dei Locus Mortis, dimostra ancora una volta come scegliere le bands da produrre con oculatezza ed attenzione rivolta ai contenuti più che ad eventuali risvolti commerciali sia una politica che paga sempre in termini di qualità. I Melencolia Estatica sono un combo misterioso, che tiene particolarmente a mantenere un alone nebbioso e magico intorno al proprio nome, e che definisce, con descrizione che mi trova pienamente concorde, la propria proposta musicale come Romantic Black Metal. Va subito detto che i nostri sono senza dubbio musicisti tecnicamente assai preparati, in grado di costruire songs complesse ed intricate, dai numerosi cambi d’atmosfera, umore e colore, perfettamente a proprio agio tanto con le parti più violente e ferali quanto con quelle maggiormente cadenzate e riflessive. Ed é proprio con riferimento a questi momenti introspettivi che entra in gioco l’elemento romantico, del quale si fanno portavoce in special modo le chitarre che si rincorrono a tessere evocative trame melodiche e fraseggi affascinanti colmi di pathos tragico. La voce, strumento tra gli strumenti, si amalgama con grande naturalezza al mood malinconico e disperato delle composizioni e ne costituisce l’ideale collante lirico, rendendo l’opera estremamente omogenea e compatta, senza cedimenti di sorta, un viaggio onirico che é anche un continuum musicale e concettuale. Le quattro meditazioni di cui é composto questo cantico di morte sono altrettante discese negli abissi infernali dove l’esistenza tormentata e vuota di ogni creatura umana che abbia riconosciuto ed accettato il proprio lato oscuro può trovare quiete nel riposo eterno, in equilibrio sospeso sulla grigia ragnatela dell’immortalità. Peccato soltanto per la scelta del gruppo di non inserire nel booklet i testi delle songs; sarebbe stato davvero interessante approfondire l’aspetto testuale-culturale di questo valido progetto, che non mancherà di far parlare di sé la scena nostrana. Dopo questo EP d’esordio non ci resta che attendere con fiducia il full lenght.

REVIEW OVERVIEW
Voto
75 %
Previous articleEmperor – Emperor
Next articleStormcrow – Wounded Skies
TRACKLIST <br> 1. Meditatio I; 2. Meditatio II; 3. Meditatio III; 4. Meditatio IV <br> DURATA: 32 min. <br> ETICHETTA: Aeternitas Tenebrarum Music Foundation <br> ANNO: 2006melencolia-estatica-melencolia-estatica