Abigor – Fractal Possession

0
1656

Capita ai gruppi storici di essere inghiottiti inesorabilmente dalle reminiscenze del loro brillante passato. Gli Abigor di oggi, in formazione rimaneggiata, appaiono poco ispirati ed arrugginiti. Le migliori uscite dei nostri sono state caratterizzate da quell’andamento solenne sapientemente accentuato da soluzioni malvagie ed accattivanti. “Fractal Possession” cerca di apparire monumentale e allo stesso tempo di esplorare sonorità moderne, arricchite da un pizzico di industrial. Il disco, diciamolo subito, stenta a decollare nonostante qualche sporadico attimo che si erge sopra la media. Quello che manca a “Fractal Possession” è l’incisività, elemento quasi assente in una proposta che sembra senza né capo né coda. Il riffing è quello malvagio e diabolico di sempre, estremamente intrecciato, tagliente ed alternato a qualche stralcio thrash oriented. Rispetto al passato, gli Abigor musicalmente si possono accostare tranquillamente a “Grand Declaration Of War” dei Mayhem, sia per la componente industrial che per in riffing tagliente e progressivo. L’album non è realmente brutto, ma da un gruppo di questo calibro le pretese sono ben altre. “Fractal Possession”, invece, oltre a risultare piatto nel songwriting a lungo andare annoia e non bastano poche intuizioni valide a risollevare le sorti di questa uscita. Per quanto riguarda i singoli brani, sono un pò’ tutti anonimi e poco caratterizzati. Giusto “Liberty Rises A Diagonal Flame”, posta nella parte finale del disco, è un episodio soddisfacente che nella sua parte centrale mostra le potenzialità della band, purtroppo non pienamente sfruttate. “Fractal Possession” è un’opera curata ma priva di anima, incapace di emozionare e di regalare all’ascoltatore atmosfere oniriche, diaboliche e sinistre. Troviamo soltanto in minima parte queste componenti essenziali in una musica dinamica, martellante, intrecciata ma mai incisiva. Soltanto gli estimatori più accaniti degli Abigor troveranno in quest’ultima fatica della band austriaca qualche aspetto interessante che può giustificare l’acquisto del cd in questione. A conti fatti questo “Fractal Possession” è una mezza delusione che posa molte ombre sul futuro della band.

REVIEW OVERVIEW
Voto
55 %
Previous articleDark Rain Forest – Nuova band dal Trentino
Next articleWatain – Lawless Darkness
abigor-fractal-possessionTRACKLIST <br> 1. Warning; 2. Project: Shadow; 3. Cold Void Choir; 4. Lair Of Infinite Desperation; 5. 3D Blasphemy; 6. The Fire Syndrome; 7. Injection Satan; 8. Liberty Rises A Diagonal Flame; 9. Vapourized Tears; 10. Heaven Unveiled <br> DURATA: 53 min. <br> ETICHETTA: End All Life Productions <br> ANNO: 2007