Medebor – A Taste Of Insanity

0
1160

I Medebor sono un quintetto polacco. Attivi dal 1998, hanno pubblicato il loro album di debutto, “Phantasma”, nel 2003, ed ora, dopo circa dieci anni di silenzio, danno alle stampe il loro secondo full length. “A Taste Of Insanity” è un disco solido e quadrato, che può beneficiare di suoni molto puliti e potenti. Il genere proposto da questa band è definibile come un death-doom metal dalle influenze vagamente gotiche e dall’approccio melodico. Il gruppo però si limita a svolgere con cura il proprio compitino, senza dare prova di particolare personalità e le canzoni, tutte di lunga durata, non presentano momenti geniali o quanto meno coinvolgenti. L’involucro è curato ma tutto resta in superficie. La struttura dei pezzi presenta la classica alternanza tra parti più rallentate, riflessive ed intimiste e momenti più granitici e cadenzati, che non sfociano però mai nella violenza fine a se stessa. Le note riescono a creare soltanto a tratti quell’atmosfera opprimente e malinconica che dovrebbe caratterizzare questo tipo di sonorità. Anche il cantato, come da tradizione, è in bilico tra un growl non troppo ferale e sporadiche aperture in clean vocals, ma in nessuna delle due versioni riesce ad essere espressivo e profondo come si dovrebbe. In realtà siamo di fronte ad un’opera ben confezionata ed anche ben suonata, ma priva a mio giudizio di effettivi spunti di interesse. Sembra in sostanza di ascoltare una riproduzione un po’ sbiadita e non troppo convinta di capolavori di ben altra levatura, come “Brave Murder Day” dei Katatonia o “Shades Of God” dei Paradise Lost. Nulla di male nel voler tributare il proprio omaggio a dischi del passato ma i Medebor sembrano voler puntare oltre perchè danno alla loro musica un certo piglio modernista, e falliscono proprio in questo, mostrando una punta di presunzione e scarsa conoscenza dei propri limiti. Si salva solo la forma ma se amate davvero il death/doom volgete tranquillamente il vostro orecchio altrove.

REVIEW OVERVIEW
Voto
60 %
Previous articleAncalagon – First Age: Entering Legenda
Next articleAbyssic Hate – Suicidal Emotions
medebor-a-taste-of-insanityTRACKLIST <br> 1. A Kind Of Chaos; 2. Last Horizon's Awakening; 3. Torment Of Silence; 4. Requiem For The Days Of The Lost; 5. Farewell; 6. Sorrow, My Infinity; 7. Asleep In Snow; 8. Bleak Memories <br> DURATA: 53 min. <br> ETICHETTA: Legacy Records <br> ANNO: 2012