Ungod – Ungod

0
915

Chi ha seguito il black metal fin dai primi anni novanta sicuramente si ricorderà degli Ungod, band tedesca autrice nel 1993 del seminale “Circle Of The Seven Infernal Pacts”, album carico di un’atmosfera morbosa ed arcana da molti considerato un vero e proprio classico, e dell’altrettanto valido ep “Conquering What Once Was Ours”, perla oscura pubblicata nel 1995. I nostri tornano oggi alla carica con una line up largamente rimaneggiata, che vede quali unici superstiti della formazione originale il bassista Schiekron ed il batterista Condemptor. Lo stile della band non è sostanzialmente mutato nel corso di tutti questi anni: gli Ungod continuano a proporre un black metal vecchio stampo che predilige partiture in mid tempo, con alcuni pesanti sprazzi doomish oriented, senza tuttavia disdegnare le classiche sfuriate caotiche, gelide e sferzanti. Un paragone calzante può essere fatto con gruppi come Countess, Profanatica, Root e primi Beherit. C’è da dire che l’ispirazione non sembra essere più quella di una volta ed anche la registrazione decisamente meno polverosa e catacombale rispetto al passato fa perdere ai brani buona parte di quell’alone occulto e magico che rappresentava una delle maggiori attrattive dei primi lavori del combo teutonico. Siamo quindi di fronte ad un lavoro interlocutorio e poco riuscito, che presenta brani non eccelsi, prevedibili e ben lontani dai vecchi fasti. Un’uscita appetibile ed interessante unicamente per i fans irriducibili di questa band, che comunque continuerà a mantenere intatto il proprio alone di “culto”; tutti gli altri vadano a recuperare i due dischi citati sopra.

REVIEW OVERVIEW
Voto
60 %
Previous articleKing Fear – King Fear
Next articleWhiskey Ritual
ungod-ungodTRACKLIST <br> 1. Intro; 2. (Dark Tomb Of) Ungod; 3. Leathercunt; 4. Dawn Of The Black Apocalypse; 5. Heretical Hatespitting Supremacy; 6. Outro <br> DURATA: 20 min. <br> ETICHETTA: Kneel Before The Master's Throne Records <br> ANNO: 2009