Gzekhratüs – Nox Occulta

0
774

Disco d’esordio assoluto per Gzekhratüs, solo project proveniente dalla Spagna, dietro il quale si cela il factotum A., che si occupa della voce e di tutti gli strumenti. “Nox Occulta” è un ep che esce in vinile formato 7”, limitato a 200 copie numerate a mano, sotto l’egida della semisconosciuta Thor’s Hammer Productions. Benchè sia di difficile reperibilità, questo lavoro merita forse di essere recuperato, se non altro per scoprire una realtà piuttosto interessante che si affaccia nel panorama dell’underground iberico. Le due canzoni che compongono questo mini sono di lunga durata e sono caratterizzate da una registrazione estremamente grezza e low-fi, alla Darkthrone prima maniera, che contribuisce non poco a creare un alone marcio, oscuro e macabro. Musicalmente Gzekhratüs propone un old school black metal, classicissimo nelle strutture e nell’esecuzione ma dotato di una certa personalità, veloce e furioso ma anche fortemente evocativo. Un paragone potrebbe essere fatto con i connazionali Cryfemal ed ancor di più con i primi Dark Funeral, quelli dell’insuperato “The Secrets Of The Black Arts”, soprattutto per le sinistre melodie che sottilmente si insinuano al di sotto di colate di blast beats e vocals al vetriolo. Efficaci anche gli sporadici inserimenti di semplici arpeggi di chitarra acustica, quasi sulla scia dei Dissection, che aprono e chiudono “Descending As The Stars In The Night”. Siamo quindi di fronte ad un debutto che raggiunge e supera la sufficienza e mette in mostra diversi spunti degni di attenzione. Vedremo se sulla lunga distanza questa one man band saprà essere altrettanto valida.