Witchmaster – Masochistic Devil Worship

0
392

Ennesimo gruppo polacco che vede alla batteria Inferno, drummer dei ben più famosi Behemoth. Questo “Masochistic Devil Worship” è una vera e propria mazzata black/thrash, ma non di quello, tutto sommato accessibile, dei Witchery o gruppi simili: qui le radici vanno ricercate assai più indietro nel tempo, in bands quali primi Sodom, Sarcofago, qualcosa dei Nuclear Assault di “Game Over”. Quindi un thrash marcio come si faceva negli anni ’80, condito con testi a base di masochismo e Satana. Veramente notevoli le voci di Bastis e Geryon (anche chitarrista). L’intento del gruppo, quello di sottomettere fisicamente l’ascoltatore, è evidente sin da “Pain In Progress”, a base di colpi di frusta e gemiti femminili, e traspare chiaramente da titoli emblematici quali la title-track, “Blood Bondage Flagellation” o “Bitchmaster”. Proprio “Bitchmaster”, secondo me, è una delle migliori song del lotto, perché l’assalto ininterrotto subisce un lievissimo rallentamento che giova all’andamento del pezzo. Compaiono, quasi in ogni brano, degli assoli, brevissime schegge di follia. Il gruppo, poi, si trova perfettamente a suo agio anche con le cover, soprattutto con “Blasphemer” dei Sodom, resa in maniera quasi identica all’originale. Un gruppo assolutamente non innovativo, ma che vi farà agitare la testa per tutta la durata dell’album. E posso solo immaginare il pandemonio che possono far scatenare dal vivo… Fate vostro questo piccolo gioiello, non ve ne pentirete.