Nefasta Dies – Obscure And Grim Air

0
858

Seconda prova, dopo il demo “Hate” del 2004, per i torinesi Nefasta Dies, band che ho avuto l’opportunità di vedere dal vivo in quel del Transilvania Live di Milano verso la fine della scorsa primavera e che in quella sede aveva destato non poche perplessità nel sottoscritto a causa di un sound non proprio coinvolgente e di una prestazione vocale del singer Brutal davvero insufficiente. Purtroppo quelle perplessità vengono puntualmente confermate dall’ascolto di questo Ep autoprodotto dal combo nostrano. Siamo di fronte ad un black metal che è sì lineare e canonico ma al tempo stesso estremamente stagnante e privo del benché minimo guizzo creativo. I riffs si susseguono anonimi e fiacchi, salvo il rallentamento melodico del ritornello dell’autocelebrativa “Nefasta Dies” che appare quanto meno degno di menzione, e la voce è forse ancora peggio su disco che live: poco più che il rantolo soffocato di un fumatore incallito! Dispiace proprio affossare senza pietà una realtà underground del nostro paese ma i Nefasta Dies sono, al momento, davvero poca cosa e la pietosa cover del super classico dei Mayhem “Deathcrush” è lì a dimostrarlo.

REVIEW OVERVIEW
Voto
40 %
Previous articleThy Darkened Shade – Eternvs Mos, Nex Ritvs
Next articleRecitations – The First Of The Listeners
TRACKLIST <br> 1. Hate; 2. Nefasta Dies; 3. Black Self Of Agony; 4. Stone Of Death; 5. Frozen Blood; 6. The Destruction Of Christianity; 7. Deathcrush (Mayhem Cover) <br> DURATA: 25 min. <br> ETICHETTA: Autoprodotto <br> ANNO: 2004nefasta-dies-obscure-and-grim-air