Sethlans / Pherussna: split in uscita!

0
511

Riceviamo e pubblichiamo:

Ira Aeterna Productions è orgogliosa di presentare “Rasnametal”, split album tra Sethlans e Pherussna! I due progetti non sono più attivi in quanto tali da alcuni anni, ma i protagonisti di quel periodo sono più che mai vivi nel panorama Black Metal nostrano, in band come Ad Omega, A Monumental Black Statue ed Exaltatio Diaboli…il senso di questa release è proprio quello di chiudere un cerchio, includendovi queste primitive esperienze senza le quali non potrebbe esistere ciò che oggi c’è! 

I Sethlans ripropongono le due tracce che compongono l’ep ed ultimo atto ufficiale della band “Umblemished Skin” (2006), ed alcuni inediti incompleti di linee vocali e registrati in maniera a dir poco artigianale: dentro una grotta etrusca a Viterbo, che era la loro sala prove e di registrazione. 

Pherussna propone 3 tracce composte in un arco di tempo che va dal 2003 al 2006, ri-registrate qualche anno fa per dargli una veste più compiuta, senza perdere nulla dello spirito degli anni in cui questi brani sono stati partoriti; le segueti due tracce vengono invece estrapolate da due diverse demo degli anni 2005/06.

Questa release porta il simbolo del Rasna Henthu Macstrevc, unione di tutti i progetti contemporanei di Vexator e Noktvrnal volta a riconoscersi come protagonisti di una scena etrusca che ha le sue origini proprio nel materiale contenuto in “Rasnametal”! 

La cover della release sarà rivelata soltanto in prossimità dell’uscita ufficiale dell’album, prevista per Maggio 2024!

Di seguito le dichiarazioni di Noktvrnal (Sethlans) e Vexator (Pherussna) che saranno contenute nel booklet del digipak, formato fisico con cui la Ira Aeterna consegna al mondo questo materiale: 

“Riascoltare queste tracce di 15 anni fa circa e ritrovarmi a sentire l’odore umido della pietra in cui è scavata quella grotta, mi lascia una strana sensazione addosso. Un turbinio di emozioni, ricordi, follie, musica e….possessioni, di cui forse neanche Noi eravamo totalmente consapevoli. Condividendo questa storia privatamente con Vexator (Exaltatio Diaboli, A Monumental Black Statue), Fratello e sodale commilitone, mi rendo conto che niente è mai finito del tutto, ma si è trasformato, e presenzia ciò che accade oggi, illuminando retrospettivamente il Rasna Heinthu Macstrevc. Come in un cerchio in cui la Fine coincide con l’Inizio, e un frammento fa parte del Tutto. Con il presente Opus si torna alle origini, al sangue sputato dentro una grotta in cui Spiriti, Numi Sinistri e Dei della nostra sacra civiltà etrusca sono stati richiamati a Noi, più o meno consapevolmente…da allora ci seguono…ed ancora domani guideranno i nostri destini! 

I Sethlans nascono e finiscono bruscamente nella mia adolescenza, segnando quella fase della vita di un Uomo così delicata e formativa. Fondamentale fu l’entrata in formazione di Hinthial (poi Aggressor 616, oggi Vindur), personaggio che ha portato la band a suonare settimanalmente nella grotta etrusca che aveva in affitto ed in cui teneva la sua batteria. Questo è LO STEP fondamentale: Un progetto di nome Sethlans, si ritrovava a suonare in una grotta etrusca, appena fuori le mura della città di Viterbo (antica Surina). La nostra musica risuonava caoticamente ed a volumi folli, diventando tutt’uno con quelle mura e sprigionando quell’energia all’esterno. Forse oggi, più di ieri, mi rendo conto che era già un rituale, e che qualcosa rispondeva, cantando sotterranee litanie attraverso Noi. Fu proprio questa l’intuizione che è dietro l’EP “Umblemished Skin” (2006): far suonare la grotta, riprendere caos, umidità, topi e vibrazioni ultraterrene presenti! Per me è il punto più alto dei Sethlans, non per qualità, ma per ESSENZA. “Umblemished Skin” era un’azione, un rito, che solo nella sua veste exoterica si vestiva di musica (o rumore, come preferite). E proprio da qui ho deciso di riproporre al mondo questa storia, dal suo rituale più compiuto e maturo. 

È impossibile descrivere in completezza quegli anni, in cui le prime esperienze umane e mistiche mi hanno segnato tanto a fondo…sarebbe pretenzioso il tentativo di voler tradurre a parole eventi e sensazioni che vanno oltre il linguaggio come è concepito tra i mondani. E non me ne vogliano gli individui che non ho citato in questo testo, che comunque hanno fatto parte dei Sethlans ed hanno lasciato il loro segno!

Nel tempo mi sono reso conto, conoscendo persone dell’ambiente del Black metal italiano, che i Sethlans erano più conosciuti di quanto mi sarei aspettato e che, in effetti, un alone di mistero li ricopriva, soprattutto percepito da chi, come Vexator, porta sangue etrusco nelle vene e conosce ciò che smuove aprire delle porte nei luoghi sacri agli ancestri etruschi. 

Sono inoltre fiero di accogliere in questa ristampa, oltre a materiale inedito ed incompleto dei Sethlans, tracce appena sbozzate talvolta, ma concluse nella loro potenza energetica, anche una selezione di tracce del progetto Pherussna di Vexator, che il tempo mi ha restituito come Fratello e con cui orgogliosamente condivido oggi gli A Monumental Black Statue insieme a Xyx!

Tutte le tracce dei Sethlans qui presenti sono registrate in quella grotta, con modalità differenti, in un periodo di tempo che va all’incirca dal 2004 al 2007. 

A distanza di molti anni ho ricominciato a presenziare la Nera Fiamma, in musica, fondando gli Ad Omega, e dopo poco tempo la mia strada e quella di Vindur si sono di nuovo incrociate, dando nuova linfa a quelle energie che tra Noi erano state evocate negli anni dei Sethlans, e che attendevano solo il momento opportuno per farci incontrare di nuovo. Per motivi del tutto personali, Vindur ha lasciato gli Ad Omega dopo l’uscita di “Aphelic Ascent”, ma la mia vicenda spirituale ed artistica avrà sempre un canale aperto con lui, al di là della musica.

In questi giorni, inoltre, nasce il già citato Rasna Heinthu Macstrevc, collettivo formato dai progetti A Monumental Black Statue, Exaltatio Diaboli, Ad Omega e Lucusfauni…non abbiamo ancora ben chiaro cosa sia precisamente.

Di certo la concretizzazione della necessità di ritrovarsi insieme intorno ad un simbolo che l’acausale ci ha consegnato attraverso il sogno, e che parla delle nostre origini, del suolo che ci ha visto nascere e crescere come Uomini, Artisti e ricercatori dell’Ignoto.

Questa è l’Origine, il principio, a cui tutto torna per ricominciare da capo! Alcuni giorni fa mi è stato recapitato un messaggio in lingua etrusca che recita: “Ti dono i simboli nella loro radice”. “Rasnametal” è proprio questo, il simbolo delle nostre radici!”

Noktvrnal

“Per quelli che non sanno più ricordare non ho una cura.

Pherussna nasceva nell’anno 1999 con il solo ed unico scopo di veicolare un messaggio attraverso il suono, qualunque esso fosse. Era il primigenio linguaggio Diabolico, tradotto in suono da un giovane, in sonorità non convenzionali. Le prime sperimentazioni erano davvero rudimentali in quanto non disponevo di una adeguata strumentazione, il messaggio era così importante da far si che fossero solo dei testi “recitati” o gridati in modo disumano: venivano vomitati, pianti disperati su di una base rumoristica. Improvvisi sortilegi, inni all’odio… Un trauma auto indotto per anni con il solo scopo di poter vedere o percepire qualcosa di più di quella realtà così essenzialmente “materiale”. 

La maschera della quotidiana normalità era scemata, la comunione con l’avversario s’era consacrata, mai più nulla sarebbe stato lo stesso. 

Oggi non avendo più accesso alla intera mole di materiale creato dalla fine del ’99 al 2006 vi presento tre brani rielaborati qualche anno fa che preservano alla perfezione quelle sensazioni contenendo materiale composto nel 2003/06 risuonato esattamente come era stato pensato all’ora, senza modificare assolutamente nulla. 

Gli altri due brani sono datati entrambi tra 2005/06. La voce su V è stata ripresa da una ancora più datata registrazione; mentre IV è una versione demo proveniente da una release di 10 o 11 tracce (non ricordo esattamente) pensate e strutturate per esser ri-registrate adeguatamente in seguito. 

Tanto, tantissimo di questo materiale originalmente creato per Pherussna è poi finito nei lavori di: A.M.B.S., Criptum, Lebensborn…e qualcosa anche negli Exaltatio Diaboli.

Ad majora!”

Vexator