Teitanblood – Death

0
847

“Death”: un titolo che è un’autentica dichiarazione d’intenti per questa seconda fatica sulla lunga distanza degli spagnoli Teitanblood, che segue a cinque anni di distanza il debutto “Seven Chalices”, pubblicato appunto nel 2009, del quale riprende – portandole alle estreme conseguenze – le deviate e visionarie suggestioni. E sono proprio l’odore della morte e delle carni in putrefazione ed il marcio sulfureo dell’inferno che sembrano trasudare da ogni singola nota di questo lavoro, concepito per descrivere in musica un’orrenda e blasfema processione. La band proveniente da Madrid colpisce ancora una volta nel segno con il suo death metal dalle sfumature black totalmente bestiale, feroce e votato al più puro nichilismo sonoro. Ogni canzone è un malsano inno alla follia ed alla violenza, una tomba scoperchiata che lascia intravedere cadaveri decomposti e ricoperti di vermi ed insetti: le velenose linee chitarristiche sono quasi inudibili nella fangosa palude di suoni creata da una registrazione polverosa e ribassata ed il cantato è un rantolo demoniaco che si fa strada a fatica nella cacofonia inumana generata dagli strumenti. Archgoat, Proclamation, Necros Christos e Beherit sono i mostruosi “angeli custodi” di un’opera forgiata tra le fiamme degli abissi. Ma anche altre sono le influenze riconoscibili: la devastazione senza freni unita ad alcuni passaggi più lenti e pesanti è quella di Mortician e Incantation, mentre l’andamento da rituale maligno richiama alla mente la scena “religious”, con un occhio di riguardo per bands come Katharsis o i Deathspell Omega meno concettuali. Il caos è il padrone della scena: deliri necrotici, morbose evocazioni e occulte litanie si susseguono senza soluzione di continuità per dare corpo al triumphus mortis, la danza macabra che altro non è se non la rappresentazione fedele del destino che attende tutti noi. Un disco completamente annichilente, la cui fruizione è un’esperienza davvero dolorosa (anche per la lunga durata): only death is real!

REVIEW OVERVIEW
Voto
80 %
Previous articleLutomysl – De Profundis
Next articleInfernal Execrator – Antichrist Execration
TRACKLIST <br> 1. Anteinfierno; 2. Sleeping Throats Of The Antichrist; 3. Plagues Of Forgiveness; 4. Cadaver Synod; 5. Unearthed Veins; 6. Burning In Damnation Fire; 7. Silence Of The Great Martyrs <br> DURATA: 68 min. <br> ETICHETTA: Norma Evangelium Diaboli <br> ANNO: 2014 teitanblood-death