Necroshine – From The Deepest Hate

0
1674

Ricco di spunti interessanti questo full length dei milanesi Necroshine che segue ad un anno di distanza il demo di debutto “Through Fear And Madness”. La band si dimostra già sufficientemente matura ed in grado di padroneggiare con consapevolezza delle proprie capacità tecniche le svariate influenze che si intrecciano a formare un sound particolarmente coinvolgente e strutturato (cosa rara oggi, più che mai in ambito underground). La title track é una vera scheggia impazzita, tagliente e sanguinaria, con un riffing che non può non ricordare da vicino gli ultimi Necrodeath. Ma si tratta soltanto di un episodio isolato perché nei pezzi successivi é l’aspetto melodico ad essere in primo piano, con un feeling “romantico” e malinconico che prevale nettamente sulla ferocia selvaggia dell’opener. Colpisce la capacità di questo giovane gruppo di dare vita ad una sorta di violenza “controllata”, chirurgica e, forse proprio per questo, ancora più letale. Ottime le parti di tastiera, opera di Gio (la quale credo ora non faccia più parte della band), assai evocative nella loro linearità, che donano alle composizioni un’aura misteriosa e sognante, quasi un tocco di terrificante dolcezza che mi ha portato alla mente, tanto per restare entro i patri confini, gli ottimi Infernal Angels. Sarebbe davvero un peccato se la band dovesse in futuro decidere di rinunciare a questo proprio lato vagamente sinfonico, che, se adeguatamente sviluppato, potrebbe divenire una sorta di trademark caratteristico. Siamo di fronte indubbiamente ad un buon lavoro, anche se non esente da critiche: il guitar work infatti appare a tratti eccessivamente stantio e poco ispirato, il suono si fa troppo corposo e paradossalmente perde di mordente proprio nelle parti in cui la melodia lascia il posto alla brutalità pura e semplice, la registrazione non é azzeccatissima, i suoni dei vari strumenti sono infatti scarsamente amalgamati e l’insieme si presenta all’ascolto poco fluido. Ma si tratta di inconvenienti comuni a tutte le bands agli esordi, tutto sommato superabili da parte di un gruppo che sembra aver comunque imboccato la strada giusta. Attendo con fiducia le loro prossime mosse.

REVIEW OVERVIEW
Voto
70 %
Previous articleTriskele – …Les Murmures De La Foret
Next articleNKVD – Totalitarian Industrial Oppression
necroshine-from-the-deepest-hateTRACKLIST <br> 1. From The Deepest Hate; 2. Misanthropic Human Nature; 3. Black Church; 4. Stonehenge; 5. Nothing Concrete; 6. When Hatred Becomes Blind; 7. Through Fear And Madness <br> DURATA: 30 min. <br> ETICHETTA: Autoprodotto <br> ANNO. 2005