Arkaik Excruciation – Cursed Blood Of Doom

0
852

Dalla Spagna con furore ecco arrivare gli Arkaik Excruciation, provenienti dalla Galizia (regione piuttosto prolifica in ambito estremo che ha dato i natali a diversi gruppi tra i quali Sartegos, Balmog, Xérion e Suspirial, solo per nominarne alcuni) e dediti ad un black/death metal dal sapore rituale estremamente crudo, veemente e spietato. Dopo il furioso demo (“Among The Vortex Of Chaos”) edito in formato tape nel 2014, questo “Cursed Blood Of Doom”, pubblicato grazie ad una collaborazione tra Caverna Abismal Records e Duplicate Records, è il loro esordio sulla lunga distanza e placherà l’inestinguibile brama di sangue di tutti i sostenitori delle sonorità più caotiche ed aggressive, che alla furia omicida sanno accoppiare atmosfere sulfuree ed oscure con l’alternanza tra sfuriate di iperviolenza iconoclasta e passaggi più rallentati e catacombali. Il sound “very fast, raw and brutal” e le vocals bestiali e cavernose trasportano l’ascoltatore direttamente nella seconda metà degli anni ottanta, quando nel calderone del metal estremo tutto ribolliva come un magma infernale ed i generi oggi così nettamente definiti erano mescolati in un brodo primordiale che avrebbe di lì a poco dato vita a thrash, death e black: a livello di influenze si potrebbero citare bands come Necrovore, Poison, Sadistic Intent, Sarcofago o primi Morbid Angel. Ovviamente gli Arkaik Excruciation non inventano nulla e, se siete alla ricerca di qualcosa di nuovo, state pure alla larga da questo lavoro che è totalmente devoto ad una concezione old school e ad un’attitudine integralmente underground. Chi ama questo genere di sonorità invece un ascolto glielo dovrebbe dare.