Order Of Nosferat – The Absence Of Grace

0
365

Diciamo che un po’ gli Order Of Nosferat ci erano mancati. E chi dice il contrario mente perché, in fin dei conti, se siete appassionati di un certo tipo di black metal oscuro e mistico, le cinque uscite discografiche in appena due anni e mezzo non ve le sarete lasciati sfuggire. Non tanto per la proposta abbastanza canonica (black metal vecchia scuola con intermezzi ambient) ma per la prolificità pazzesca della band, stile gremlins bagnati dopo mezzanotte. E se nel 2023 Revenant e Anzillu si sono limitati a produrre “solo” uno split in compagnia dei Lunar Spells, in questo 2024 ecco arrivare il quinto full length dallo struggente titolo “The Absence Of Grace”, che racchiude in sé l’essenza di questa nuova fatica discografica. I nostri amati vampiri riprendono il discorso da dove l’avevano lasciato nel menzionato split, con un approccio più sbiadito, dalle tonalità grigie e sulfuree, mettendo da parte l’anima più violenta in favore di quella più riflessiva, intimista e dannata. Le sfuriate classiche si contano solo in un brano, “Cruelty Bestowed Revelation”, e in qualche frammento sparso di pochi secondi, ma davvero irrisorio nell’economia del disco, basato quasi esclusivamente su mid tempos che si trascinano lentamente come un orco con la sua amata clava. Difetto? Per alcuni potrebbe esserlo ma il disco ha una concezione più che mai atmosferica e tralascia l’aspetto irruento tipico del black.

Persino gli intermezzi di synth (sempre sistematicamente alternati con le canzoni vere e proprie) questa volta sono più rarefatti, molto simili tra loro e mai composizioni indipendenti: infatti ognuno funge da intro o outro così che il disco appare come un’unica lunga traccia, nella quale i nostri menestrelli raccontano la loro malinconia al chiaro di luna. Se paragonato ai precedenti lavori questo “Absence Of Grace” può essere definito come il culmine della tristezza e della nostalgia che il duo ha musicato con tanta frequenza negli ultimi quattro anni. Infatti, ascolto dopo ascolto, pur rimarcando perfettamente struttura, forma e sostanza dei dischi precedenti, il tutto sembra assumere una forma più matura e precisa, come se la band avesse realmente trovato la sua dimensione senza stravolgere il sound, semplicemente mettendo a fuoco l’obbiettivo e aggiustando i difetti di una macchina già ben collaudata. Difficile trovare un pezzo che risalti rispetto agli altri, se non la possente opener, un vero e proprio macigno pachidermico che assale l’ascoltatore con le sue melodie avvolgenti e ruffiane e da sola potrebbe valere tutto il disco.

Così come la seguente “Devoured By Lurking Shadows”, dall’incedere ipnotico e nella quale troviamo una maggiore dinamica, grazie anche ad una delle poche accelerazioni di Anzillu, oltre alla succitata “Cruelty Bestowed Revelation”, brano dove i nostri beniamini ci ricordano quali sono le loro radici più estreme. Il resto risulta sì canonico ma suonato alla perfezione e mai fuori contesto: gli Order Of Nosferat hanno dato ai fans quello che vogliono da loro, né più né meno, complice anche una produzione all’altezza del compito, mai eccessivamente anacronistica, con suoni piuttosto nitidi e puliti, che esaltano soprattutto l’eterea fragilità dei break atmosferici.

Il maggior periodo di gestazione dell’album ha probabilmente contribuito a far crescere l’ispirazione della band e il risultato è il loro migliore capitolo discografico, un disco che contiene due delle molteplici anime del black metal, quella atmosferica e sognante e quella più dedita al riffing della vecchia scuola nordica. A oggi è impossibile chiedere di più a una band che ha già fatto capire quale sia la sua strada, prendere o lasciare.

REVIEW OVERVIEW
Voto
74 %
Previous articleVeleno – Epistassi
Next articleSardonic Witchery – Barbaric Evil Power
order-of-nosferat-the-absence-of-graceTRACKLIST <br> 1. Behold The Rising Horrors; 2. Floating With The Ravaged Ones; 3. In This Solitude We Dwell; 4. Devoured By Lurking Shadows; 5. Scratch Out My Face On Every Portrait; 6. Under The Sinister Shroud Of Isolation; 7. The Absence Of Grace; 8. Blood Stains The Fallen Snow; 9. Cruelty Bestowed Revelation; 10. Remain In Everlasting Silence <br> DURATA: 44 min. <br> ETICHETTA: Purity Through Fire <br> ANNO: 2024