Coldness – Poisoned Gift

0
1657

Side project di Nocturnus Horrendus, mente e motore della scena black undergorund lusitana con validi acts quali Corpus Christi, Genocide Kommando e Morte Incandescente, i Coldness debuttano sulla lunga distanza per l’australiana Goatowarex Records con quest’album di nekro black metal putrido e marcio come una ferita in cancrena, limitato a mille copie. Prima di questo “dono avvelenato” l’unica testimonianza dell’attività di questa band era costituita dalla song “Essence Of Agony” apparsa sulla compilation dell’etichetta dello stesso Nocturnus Horrendus (la Nightmare Production), intitolata “Lusitania Dark Horde: Requiems To The Rebirth Of Unholy Black Metal”. Devo confessare spassionatamente che ho sempre amato un approccio punkoide, tamarro e cazzone alla materia black (alla Nattefrost per intenderci) e dunque il presente dischetto non poteva che soddisfare i gusti malsani del sottoscritto. È sufficiente dare un’occhiata alle foto all’interno del booklet per rendersi conto di quanto sopra. Queste ritraggono il nostro amico mentre si fa una sega, si pratica allegri taglietti con una lametta, versa i rispettivi fluidi corporei in un elegante calice e ne sorseggia amabilmente il contenuto: davvero un simpatico coglione! Ma Coldness non è solo immagine e forma, è anche sostanza. Una sostanza fatta di riffs sporchi e cattivi, di certo non originali (anzi, sembrano presi di peso da un disco dei Craft o dal Nargaroth di “Black Metal Ist Krieg”) ma senza dubbio efficaci e ben concepiti, basti dare un ascolto a “Touch The Chaos” o “Nothing In The Mirror”. Le songs sono tutte piuttosto tirate e scarne, chitarra e batteria la fanno da padroni e la registrazione grezza e artigianale mette in ulteriore risalto il marciume sonoro generato da questa mente malata. Su tutto si staglia la voce urlante e demoniaca di Nocturnus Horrendus, un vero rantolo abominevole e feroce. A tutti gli estimatori del black più semplice e primordiale ma suonato con passione e cattiveria: fatevi sotto, questo disco fa al caso vostro!

REVIEW OVERVIEW
Voto
70 %
Previous articleCanis Lupus – Tales Of Woghur
Next articleCorpus Christii – Tormeted Belief
coldness-poisoned-giftTRACKLIST <br> 1. I Destroyed The I; 2. Living A Lie; 3. That Is All; 4. None; 5. Touch The Chaos; 6. From Me To Them; 7. One Minus One; 8. Nothing In The Mirror; 9. Devoted To You; 10. A Fountain Of Death; 11. C.u.m. <br> DURATA: 36 min. <br> ETICHETTA: Goatowarex Records <br> ANNO: 2004