Yosuke – NWN! Productions / Helios Press

0
496

Abbiamo avuto il piacere di intervistare il mitologico Yosuke, proprietario di NWN! Productions, prestigiosa etichetta americana che da anni spinge la crema del war metal internazionale. La nostra conversazione tratta principalmente questo nuovo ambizioso progetto chiamato Helios Press, che richiede il supporto di tanti metal maniacs per contribuire alla realizzazione di una stamperia di vinili in Texas.

Schizoid Benvenuto su Black Metal Ist Krieg. Ti va di parlarci di questa tua nuova avventura con Helios Press? Com’è nata questa idea?

Yosuke Prima di tutto, grazie per l’intervista. Da ventiquattro anni ormai NWN! Productions è attiva come etichetta discografica e distribuzione. Intorno al 2019 ho comprato alcune attrezzature per la stampa e volevo entrare nel settore manifatturiero come stampatore. Poi è arrivato il covid e ha rovinato tutti i miei piani. Una cosa tira l’altra e la nostra famiglia ha deciso di trasferirsi in Texas. Per questo motivo ho dovuto abbandonare l’idea nel settore della stampa e ricominciare da zero. L’etichetta stava andando forte ma volevo fare qualcosa di più pratico e volevo entrare nella produzione. Mi sono sbarazzato dell’attrezzatura di stampa e in pratica l’ho semplicemente regalata. Quando sono arrivato in Texas nel giro di pochi mesi siamo tornati alla normalità e gli affari andavano bene. All’epoca facevo un altro lavoro come biologo, più o meno, lavoravo per un’azienda biotecnologica nel reparto di supporto tecnico dove ci occupavamo, ad esempio, di genetica e di software di analisi dei dati. Gestivo un team di scienziati all’estero e l’ho fatto per molti anni, tipo vent’anni e più. Per questo motivo ho avuto un reddito secondario che mi ha permesso di avere un po’ di risparmi da parte. Così, dopo aver deciso di lasciare il lavoro e concentrarmi su NWN! Productions, ho incassato il mio fondo pensione. Ho deciso di formare una nuova società con un mio amico e di aprire Helios Press. Siamo a buon punto con il progetto. Abbiamo comprato un capannone in Texas.

Schizoid Ho visto qualche foto sui social network, sembra una struttura molto grande.

Yosuke È abbastanza grande. Abbiamo iniziato a costruirlo. Stiamo facendo l’isolamento in questo momento. Abbiamo anche i macchinari già in costruzione in Germania. Dovrebbero essere qui a maggio. Ma ci sono ancora dai 300 ai 400.000 dollari che dobbiamo recuperare. Quindi faremo una serie di campagne di raccolta fondi a marzo. Faremo dei dischi che sono delle edizioni speciali limitate. Così ne ho scelti cinque dal mio catalogo e faremo qualcosa di molto particolare. Le copertine stesse saranno laminate e incise con l’artwork. Includeremo un elenco di ringraziamenti speciali per tutti coloro che hanno contribuito alla campagna di raccolta fondi. Verrà fornito con un codice sconto perché il disco stesso avrà un prezzo piuttosto alto. Quindi chiunque contribuisca, può giustificare il costo più elevato con il codice sconto e ci saranno altri servizi e prodotti disponibili come parte di questa campagna.

Schizoid In che modo i sostenitori possono contribuire alla realizzazione di Helios Press?

Yosuke Lanceremo la campagna attraverso il negozio online e sul sito web. Sarà possibile acquistare le magliette e le toppe per supportare il progetto. Puoi acquistare un codice sconto di un anno per il negozio NWN! Productions. Faremo anche un pacchetto bundle. Ogni disco sarà numerato a mano e intestato alla persona che lo acquista, così come l’inserto che conterrà un elenco più grande di tutti i contributori a questa campagna. Quindi stiamo cercando di creare qualcosa di più personale e interessante. Come sapete con il normale processo di stampa dei dischi c’è un test press e lo metteremo all’interno di un bundle speciale. Ci sarà anche la possibilità di acquistare un pacchetto di mastering per i dischi, mix e stampa. Abbiamo un fidato collaboratore abbastanza famoso nel mondo hardcore, ha suonato in molte band e ora sta facendo mastering per band come i Darkthrone e alcune band più grandi con cui lavora ancora oggi. Ci saranno anche tre diversi set di opere d’arte di Rok (Sadistik Exekution) acquistabili. Anche la possibilità di visitare la fabbrica se qualcuno vuole avventurarsi fino in Texas a circa tre ore da Austin. Possono pagare una piccola quota e venire a dare un’occhiata alla fabbrica. Ti farò fare un giro e ti faccio vedere come funzionano tutte le macchine per la stampa dei vinili. Diamo anche la possibilità alle band di stampare un disco e portarlo a casa con loro.

Schizoid Si tratta di un piano davvero grande.

Yosuke Sì. Ci abbiamo pensato e abbiamo riflettuto molto su ciò che i fans potrebbero volere e anche su come aiutare a giustificare il costo più elevato di ogni articolo. Quindi stiamo offrendo sconti tramite NWN! Prodcutions o Helios Press in modo che almeno giustifichi un prezzo leggermente più alto ed è reciprocamente vantaggioso per noi e anche per l’acquirente.

Schizoid Dopo il consolidamento di Helios Press ci saranno ulteriori piani di espansione? Stampa di cassette, CD o altro?

Yosuke Al momento non abbiamo in programma nulla in particolare, ma abbiamo valutato l’idea di avere una macchina serigrafica in modo da poter serigrafare tutti i dischi o una macchina per incisione laser. Sono molto costosi come macchinari. L’incisore laser può anche tagliare i dischi. Quindi potrebbe potenzialmente essere usato per fare dischi in vinile sagomati. Quelli che hanno la forma di una sega circolare o di stelle o qualsiasi altra cosa. Quindi penso che potremmo investire dopo che la fabbrica sarà completamente operativa e funzionante. Penso che ci vorrà un po’ di tempo prima che qualcuna di queste cose venga acquistata perché dobbiamo affrontare molte spese per essere operativi. 

Schizoid Non c’è tempo per riposare in questi giorni.

Yosuke No, non c’è tempo per riposare. Sto praticamente lavorando dall’alba alla notte. Quindi in ogni momento penso a qualcosa o agisco su qualcosa. Abbiamo solo una vita da vivere quindi sto cercando di farla valere.

Schizoid Hai mai pensato di creare un quartier generale di NWN! Productions in Europa?

Yosuke No. Ma io amo l’Italia. Ho amici in Italia. Mi piacerebbe aprire un negozio da qualche parte nelle Alpi, ma non è fattibile. Ho la mia famiglia qui. Ho una vita che si è stabilita qui ed è estremamente difficile spostare un lato operativo. Il centro di distribuzione europeo potrebbe essere qualcosa che vale la pena considerare di avere, in modo che le persone possano ordinare dall’hub. Ma ora ho già molti partner di distribuzione in Europa. Iron Bonehead Productions è il mio principale partner di distribuzione, quindi se qualcuno ha bisogno di qualcosa può ordinarlo da loro. Lavorano bene, sono tedeschi persone estremamente efficienti.

Schizoid Com’è nata l’idea di organizzare un festival in Giappone?

Yosuke  Come alcuni di voi sapranno ho iniziato ad organizzare festival soprattutto in Europa. Così ho collaborato con Iron Bonehead Productions. Abbiamo iniziato a fare il Never Surrender Fest, finora ne abbiamo fatti tre. A Berlino abbiamo già fatto otto festival. Poi ho fatto un altro festival a Tijuana in Messico. Quindi ho molta esperienza anche con i festival e i concerti più piccoli. Ho cercato dei contattati in Giappone e li ho implorati di aiutarmi ma finora erano riluttanti a farlo perché ci sta un sacco di lavoro dietro. Poi non condividiamo esattamente gli stessi gusti musicali, quindi non era così interessante la proposta forse. L’Hospital mi ha chiesto se ero interessato a fare una collaborazione. Loro trattano più roba sperimentale e musica elettronica. Fanno anche black metal. La nostra attitudine underground combacia perfettamente quindi ho iniziato a lavorare con loro e da subito c’è stata fiducia e rispetto reciproco. La nostra collaborazione continuerà e faremo di più in futuro. Penso che ciò che separa la scena underground e indipendente dal mainstream sia che ci sono un’attitudine e un’etica simile. Non ha molta importanza se sei in una scena punk, la politica gioca in modo diverso perché i punk tendono ad essere molto di sinistra e i metallari sono un po’ apolitici o forse un po’ più conservatori nella loro visione. Ma in ogni caso le somiglianze ci sono. C’è un’etica DIY e l’atteggiamento underground è un po’ come “vaffanculo il mainstream”. Quindi non importa se si tratta di punk o noise o musica elettronica, black metal o death metal. Dobbiamo solo farlo da soli perché al mainstream non frega un cazzo della nostra musica. Mi piace molto questo concetto di joint venture in cui il primo giorno è tutto metal e il secondo giorno è un misto di musica elettronica o metal e noise. Perché in fin dei conti, l’underground ha un sacco di fascino crossover. Il circuito di persone che sono nel mondo del power electronics e poi della vecchia scena industrial mi piacciono molto. Aveva senso lavorare con loro in questo festival underground. Non è solo un evento black metal. Spero che questa esperienza generi più attività crossover. Penso che sia un concetto interessante. Ci saranno i Beherit che suoneranno un set black metal nella prima giornata e un set elettronico durante la seconda giornata. Loro hanno iniziato a suonare black metal negli anni novanta e poi sono passati alla musica elettronica, ambient e noise. Era importante averli come headliner entrambi i giorni.

Schizoid Qual’è il tuo rapporto con la musica digitale e piattaforme come Spotify?

Yosuke Devo ammettere che sono terribile con lo streaming digitale e la distribuzione digitale. Il mio punto di forza è la distribuzione e la produzione di beni fisici. È lì che si trova anche il mio cuore. Penso che lo streaming digitale e i file digitali siano strumenti utili. Ma non è così che dovrebbe essere la musica. Questa è la mia opinione. Le persone ascoltano la musica nel modo che vogliono, quindi penso che sia il modo più significativo per ascoltare la musica, specialmente quella che proviene dall’underground dove le band scrivono album, non canzoni. Naturalmente le band scrivono canzoni ma le buone band scriveranno un album che sia coeso e racconti una storia attraverso la musica, giusto? Credo fermamente che un album in formato vinile da 12” sia il modo migliore per rispettare l’artista. Per non parlare del valore monetario che si produce quando si compra un disco e quel valore viene trasferito all’etichetta e anche all’artista. Quindi penso che sia importante per i nuovi fans non prendere solo la via d’uscita più facile o più economica, perché dobbiamo creare qualcosa che sia duraturo e i file digitali possono andare e venire. Potrebbe essere il modo più economico o più semplice per ascoltare la musica ma devi davvero pensare a ciò che è meglio per la scena e per gli artisti. Se vuoi che questa scena continui per altri quindici anni allora devi investire tempo e denaro nelle band e nelle etichette che stanno facendo qualcosa di significativo. Quindi sì, immagino che questo sia il mio discorso alle giovani generazioni che potrebbero semplicemente ascoltare musica casualmente sul loro telefono.

Schizoid Questo è un messaggio molto importante.

Yosuke Sì, lo penso anch’io. Sai, questo non vuol dire che non ascolto i file digitali durante il giorno quando sto solo facendo e-mail o altro. Non faccio girare tanto i dischi perché è un modo passivo di ascoltare la musica. È quasi come una musica di sottofondo. Penso che sia meglio investire in un buon giradischi e in un buon paio di diffusori, prendere un po’ di alcol o qualsiasi altra cosa, sedersi e immergersi nella musica a casa. Quasi come un’esperienza religiosa. Spero che le giovani generazioni possano provare lo stesso tipo di sensazione che ho provato io quando ho ascoltato per la prima volta qualcosa di molto significativo. C’è un’enorme differenza tra ascoltare i file casualmente e ascoltare un disco dall’inizio alla fine. 

Schizoid Qual è il tuo consiglio per un adolescente che vuole approcciarsi al mondo del metal estremo oggi?

Yosuke Beh, il fatto è che è così facile entrare nella musica ora con l’avvento di YouTube e altri servizi di streaming come Spotify, puoi ascoltare praticamente tutto ciò che vuoi. Direi non fermarti ad ascoltare musica online una canzone alla volta. Investi davvero in un giradischi e sii rispettoso degli artisti e del loro desiderio di essere ascoltati nell’insieme. Non ascoltare “Ritual” dei Blasphemy solo perché è la loro canzone migliore o più orecchiabile, ascolta l’intero album dall’inizio alla fine mentre guardi la copertina e immergiti nell’arte. Perché la musica, in fin dei conti, è dipingere qualcosa con il suono e anche con le immagini e il testo. Penso davvero che sia quasi come un’esperienza religiosa e spirituale. Se guardi la copertina dell’album dei Blood Upon The Altar, è molto cruda. Ma lo è anche la musica. La musica è quasi quella degli uomini delle caverne ma le pitture rupestri sono ancora considerate arte. Il black metal grezzo è ancora arte per me. È arte pura. Così come il primo album degli Iron Maiden è arte pura. È un pacchetto completo di immagini, testi e infine la musica. Penso che per i giovani questo concetto potrebbe essere difficile da afferrare perché sono cresciuti in un mondo digitale. Credo nella necessità di lunga durata dei supporti fisici. Viviamo in un mondo fisico. Non viviamo nel metaverso. Ma fanculo il metaverso e fanculo l’intelligenza artificiale. Dobbiamo essere umani, giusto? Prima di tutto, dobbiamo vivere nel mondo reale. Non scendiamo nell’idea mainstream di un mondo secondario o di un mondo virtuale perché non è di questo che si tratta. Siamo radicati in questa realtà e dobbiamo sfruttarla al meglio. Quindi, per farlo, abbiamo bisogno di un supporto fisico che duri a lungo. I file digitali possono essere rimossi o manomessi. Ho dei dischi di quarant’anni fa con dei graffi ma suonano ancora. Quindi sì, credo nella conservazione del potere dell’arte e nella cultura dei dischi in vinile.

Schizoid Come scopri nuove band da stampare con NWN! Productions?

Yosuke Non c’è una formula. A volte altre band con cui lavoro mi consigliano qualcosa, o incontro le band di persona. Questo è fondamentalmente quello che è successo con i Bloody Vengeance dalla Germania. Li ho incontrati nel 2009 o nel 2010 ad uno dei miei festival. Erano all’interno di una paninoteca della metropolitana alla stazione ferroviaria. Sono entrato lì per caso, ho parlato con loro. Quello è stato il mio primo contatto con i Bloody Vengeance, penso che prima di allora avessero solo un demo. Successivamente Ryan Forster dei Death Worship si è trasferito a Lipsia, ha iniziato a suonare con loro. Così da allora ho lavorato con loro. Quindi, non c’è una formula facile. Di solito conosco la band attraverso un’altra band, o alcuni altri membri formano un’altra band e mi mandano il promo. Ci deve essere un po’ di comunanza, gusto nella musica o qualcosa del genere, qualche connessione. Naturalmente, con le vecchie band e le ristampe, è così perché ho ascoltato il loro disco per molto tempo o qualcuno mi ha semplicemente mandato il link per dare un’occhiata. Ma con le nuove band di solito è il passaparola. Qualcuno di cui mi fido consiglia una demo ed è così che funziona di solito. 

Schizoid Solo una domanda sul passato. Come nasce la collaborazione tra NWN! Productions e Blasphemy?

Yosuke  Nella vita le stelle a volte si allineano e le cose accadono per una ragione. Qualcosa di simile è accaduto quando lavoravo per un’azienda chiamata Silicon Genetics. Il mio background è in biologia, quindi lavoravo per questa azienda come addetto al supporto tecnico e insegnavo agli scienziati come usare un software. All’inizio del 2001 mi mandarono a insegnare in diverse città. Così organizzavano una classe, io venivo mandato laggiù, insegnavo alla classe e tornavo a Chicago. Durante uno di questi viaggi il volo è stato cancellato e quel giorno stavano distribuendo buoni per il volo cancellato. Non lo fanno più oggi.  Mi hanno dato un volo successivo gratuito per tornare a casa. Hanno anche detto, sai, puoi ottenere un altro voucher di volo per qualsiasi parte del continente nordamericano. Così ci hanno dato un voucher e io non ho nemmeno pensato cosa farci. Sono tornato a casa, mi sono fatto gli affari miei. Poche settimane dopo i Blasphemy annunciarono che avrebbero fatto un concerto nel luglio dello stesso anno. Quindi ho usato questo voucher per andare fino a Vancouver. Da allora, sono diventato un buon amico di Ryan Forster. Abbiamo lavorato insieme su molte band. Quando sono volato a Vancouver avevo solo 23 anni o qualcosa del genere. Ero fondamentalmente un nerd del metal, stavo gestendo l’etichetta e all’epoca avevo prodotto solo un paio di nastri. Ero più un semplice collezionista di musica, non un tipo da etichetta discografica vera e propria. Arrivato a Vancouver sono stato presentato alla band tramite Ryan Forster e penso di aver fatto delle domande stupide e ingenue. Ricordo che mi risposero con un atteggiamento del tipo: “Quanti anni hai?”. Ma all’epoca ero solo un ragazzino che non sapeva un cazzo. Ho assistito a un concerto e ho fatto una registrazione sul mio lettore MiniDisc che mi aveva regalato mia madre. L’aveva preso da suo fratello in Giappone. Lo usava per registrare jazz, quindi sapevo che poteva essere usato per registrare eventi dal vivo. L’ha registrato abbastanza bene considerando che era una registrazione dal vivo con un microfono. Penso che quello sia stato l’inizio della NWN! Productions.

Schizoid Ti piace il dark sound italiano? Ho visto che negli ultimi anni hai curato molte stampe e ristampe italiane come Death SS, Requiem e Scolopendra.

Yosuke Amo l’Italia e l’horror metal. Mi sono sempre piaciute cose come primi Death SS, Requiem, Dark Quarterer, roba del genere. Il suono è leggermente diverso da quello delle altre band, più crudo. Soprattutto il demo dei Requiem è semplicemente fantastico. Forse a causa del cattolicesimo. Forse perché i paesaggi e la storia sono stati preservati. Sono sempre stato affascinato dall’Italia. È uno dei miei paesi preferiti al mondo oltre al Giappone. Ogni volta che vado in Europa faccio uno sforzo per andare in Italia, se possibile. Quindi saluti all’Italia e a tutte le band metal e i fans laggiù. Ho un posto speciale nel mio cuore per l’Italia. Se potessi scegliere, se non fossi io a gestire questa attività, penso che mi trasferirei in Italia con la mia famiglia e crescerei i miei figli lì.

Schizoid Grazie per il tuo tempo, per la musica che produci e per il tuo nuovo progetto Helios Press. A te le ultime parole.

Yosuke Bene, grazie per l’intervista. Ciao a tutti i miei amici in Italia. Tornerò a mangiare il vostro ottimo cibo e a fare “mangia mangia” per giorni. Durante l’ultimo viaggio in Italia sono ingrassato tantissimo. Sono ancora a dieta per perdere il peso che ho preso in Italia.

Link utili per supportare Helios Press e NWN! Productions:

https://shop.nwnprod.com/index.php?route=product/category&path=102

https://shop.nwnprod.com

nwnprod@gmail.com