SynD – SynD

0
513

Nel mese di ottobre sono rimasto incuriosito vedendo alcune foto online di questa release esclusivamente in vinile. Non ho trovato molte informazioni riguardo alla band e nulla a livello di streaming digitale; il mistero ha così alimentato la curiosità in un’era digitale in cui siamo sommersi da releases su varie piattaforme online. Dopo alcune ricerche, sono riuscito a mettermi in contatto con loro e successivamente ho ricevuto un link Bandcamp (che vi mettiamo a disposizione in fondo, se interessati). Il disco vede la partecipazione di Gaap, musicista italiano, ai synth, e della polistrumentista svedese V-Kaos, tastierista nei Diabolicum, ex live session alla chitarra con Asagraum e coinvolta in svariati progetti musicali. Dalla copertina mi aspettavo un disco di black metal ortodosso e invece sono stato piacevolmente sorpreso da una proposta più sperimentale, che si dirige verso territori più ambient, rituali e dark.

L’opening track “Imprimatur” ci trasporta in altre dimensioni tra synth glaciali, feedback di chitarra e alcune inquietanti voci sul finale. La seconda traccia “Ave Satanas Ave Domini Inferi” è un crescendo su una base quasi industrial ma elegante, con riff di chitarra ossessivi quasi improvvisati e la voce di V-Kaos che incanta tra clean vocals e lodi a Satana. “Transcendence” si apre con degli scream acidi e tappeti di synth gobliniani; è il brano più breve del disco, circa due minuti di durata, che fa quasi da intermezzo alle cinque tracce. “Scandinavian Ritual” mi riporta alla mente il progetto Aghast, che ho sempre adorato, puro dark ambient arricchito da chitarre distorte e qualche accenno di tremolo picking. Il disco scorre bene e arriviamo alla conclusione con “She Takes Your Blood”, brano praticamente strumentale, dove dominano le chitarre in primo piano, con qualche sussurro e respiro che lasciano una certa tensione per tutta la sua durata.

Circa venti minuti complessivi per un oscuro esperimento tra il gelo italiano e svedese, un viaggio tra synth e canti infernali, un lavoro minimalista ma molto ispirato e carico di emozioni da gustare a casa a lume di candela. Attendiamo un secondo atto, magari con un full length, per sentire un lavoro completo e nuovi esperimenti di questo nuovo duo. Non fatevi scappare questa release, uscita esclusivamente in vinile e limitata a sole centocinquanta copie.

Per contatti: corsema666@gmail.com o @corsema su Instagram.

Link all’album: https://v-kaos.bandcamp.com/album/synd

REVIEW OVERVIEW
Voto
74 %
Previous articleNel Buio
Next articleDemoncy – Diabolica Blasphemiae
synd-syndTRACKLIST <br> 1. Imprimatur; 2. Ave Satanas Ave Domini Inferi; 3. Transcendence; 4. Scandinavian Ritual; 5. She Takes Your Blood <br> DURATA: 19 min. <br> ETICHETTA: Independent <br> ANNO: 2023